Me
Il manifesto anti-sovranisti di Renzi per le Europee: “Così riscatteremo l’Ue dai Salvini e dagli Orban”
Condividi su:
manifesto antisovranisti ue
Matteo Renzi. Credit: Afp

Il manifesto anti-sovranisti di Renzi per le Europee: “Così riscatteremo l’Ue dai Salvini e dagli Orban”

L'ex premier e altri leader progressisti hanno firmato un manifesto contro i sovranisti per unirsi in vista delle elezioni europee

27 Set. 2018
manifesto antisovranisti ue
Matteo Renzi. Credit: Afp

Le elezioni europee si avvicinano e i fronti iniziano a consolidarsi.

I partiti di destra, tra i quali non manca la Lega di Matteo Salvini, si stanno via via unendo sotto l’egida del The Movement, la fondazione di Steve Bannon anti-establishment.

Dall’altro lato della barricata, il movimento anti-sovranisti, che vorrebbe come suo leader il presidente francese Macron.

“Risvegliamo l’Europa” è l’incipit del manifesto firmato da due socialdemocratici, Matteo Renzi e il premier maltese Joseph Muscat, da tre liberal democratici come l’ex premier romeno Dacian Ciolos, il leader di Alde Guy Verhofstadt e il leader di Ciudadanos Albert Rivera, oltre che dai leader del Movimento riformatore belga e da Christophe Castaner di En March.

La Stampa ha pubblicato il testo integrale del manifesto anti-sovranisti in cui i leader firmatari si impegnano a  riscatteremo “l’Ue dai Salvini e dagli Orban”.

“A otto mesi dalle elezioni europee che permetteranno ai cittadini dei 27 paesi di scegliere quale Europa vogliono, lanciamo questo appello: proponiamo di rifondare l’Europa per finalmente rispondere alle aspettative dei cittadini e per ricongiungerci alle promesse dei padri fondatori”.

“Non si tratta soltanto di superare, una volta per tutte, le divisioni che caratterizzano la politica europea da quarant’anni a questa parte e che hanno portato all’impasse attuale”, si legge nel documento.

“Si tratta di ribadire con forza che tutti gli Orban, i Le Pen, i Salvini d’Europa non sanno fare altro che incriminare l’Unione, di accusarla di tutti i mali senza proporre niente di costruttivo, senza neppure mettersi d’accordo su una risposta unica. Noi dobbiamo proporre”.

“Piuttosto che le minacce di “pulizia di massa” di Salvini, dello “sbarazzarsi dell’Islam” de l’AFD tedesco o dello “smetterla con l’Europa” della signora Le Pen, rivendichiamo con fierezza i valori fondatori di pace, di libertà, di prosperità e di solidarietà”.

“Ci restano otto mesi per convincere, in ognuno dei nostri paesi, che l’Europa merita un nuovo progetto e che i cittadini meritano quest’Europa rifondata. Otto mesi è il tempo che ci diamo per il riscatto dell’Europa”.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus