Me

Ecco “Un Capitano”, l’autobiografia di Francesco Totti. Il 27 settembre la presentazione al Colosseo

Immagine di copertina

Biografia Totti Un capitano | Francesco Totti | Paolo Condò | Data uscita | Anticipazioni | Prezzo

Il 27 settembre 2018, giorno del suo 42esimo compleanno, Francesco Totti presenta al Colosseo “Un Capitano”, la sua autobiografia scritta dal giornalista Paolò Condò: 512 pagine che ben rappresentano la grandezza della carriera del numero 10 di Porta Metronia.

Un libro che ripercorrerà i momenti più importanti della vita dell’ex capitano della Roma e campione del Mondo nel 2006 con la nazionale azzurra.

Per la realizzazione della serata la Rizzoli si è impegnata a contribuire al restauro di dodici statue marmoree degli Orti Farnesiani all’interno del Parco Archeologico del Colosseo.

Un Capitano: l’autobiografia di Francesco Totti | Descrizione | Anticipazioni

Un capitano libro totti

Dopo essere stata svelata la copertina, la casa editrice Rizzoli ha rilasciato la descrizione che sarà l’incipit del libro:

“L’infanzia in via Vetulonia, i primi calci al pallone, la timidezza e la paura del buio, la vita di quartiere in una Roma che forse non esiste più. Gli amici che resteranno gli stessi per tutta la vita”.

“Gli allenamenti a cui la mamma lo accompagnava in 126, asciugandogli i capelli con i bocchettoni in inverno. L’esordio in Serie A a 16 anni in un pomeriggio di marzo del 1993 a Brescia, con i pantaloni della tuta che al momento di entrare in campo si impigliano nei tacchetti; il primo derby, il primo gol, il rischio di essere ceduto alla Sampdoria prima ancora che la sua favola in giallorosso possa cominciare”.

“E poi la gloria: caso più unico che raro di profeta in patria, venticinque anni con la stessa maglia, capitano per sempre, un palmarès che annovera un epico Scudetto, due Coppe Italia e due Supercoppe Italiane, oltre ovviamente al Mondiale 2006 conquistato da protagonista con la Nazionale”.

“E ancora il matrimonio da sogno con Ilary Blasi, la vita mondana attraversata sempre con leggerezza, con autoironia, con il sorriso grato di chi ha ricevuto in dono un talento straordinario e la possibilità di divertirsi facendo ciò che più ama: giocare a pallone. Con l’espressione eternamente stupita del ragazzo che una città ha eletto a simbolo e condottiero, oggetto di un amore senza uguali”.

“Fino al giorno del ritiro dal calcio giocato, e di un addio che ha emozionato non solo i tifosi romanisti ma gli sportivi italiani tutti. Perché Francesco Totti è la Roma, ma è anche un pezzo della vita di ognuno di noi”.

Un Capitano: l’autobiografia di Francesco Totti | La lite con Spalletti

“Trovo la faccia di Spalletti a un centimetro dalla mia – scrive Totti -. Mi aspettava: “Basta, hai rotto le palle, pretendi di comandare e invece te ne dovresti andare, giochi a carte malgrado i miei divieti, hai chiuso”. Il tutto gridato al massimo volume. È l’ultimo litigio tra me e Spalletti, nel senso che perdo le staffe anch’io e ci devono separare in quattro perché altrimenti ce le daremmo di santa ragione”.

La partita, Atalanta-Roma, finì 3-3: Totti entrò a 13 minuti dalla fine e segnò il gol del pareggio con un destro dal limite su assist di Florenzi. “La partita l’ha raddrizzata la squadra, Totti ha fatto il gol – il freddo commento di Spalletti nel post partita -. Lui ha calciato in porta come l’altra volta ha dato un pallone: se ne dava tre, facevamo tre gol. Dal punto di vista giornalistico e di sentimenti, ci fa piacere questa attenzione, ma è sempre la squadra che raddrizza. Mai un giocatore”.

Un Capitano: l’autobiografia di Francesco Totti | Nedved

Italia-Repubblica Ceca, Mondiali 2006: “Quel giorno Nedved è in forma irresistibile, e mi costa dirlo perché in campo non l’ho mai sopportato: un piagnone allucinante, lo sfioravi e volava a dieci metri, ti faceva venire voglia di picchiarlo con le mani e ho detto tutto…”.

“Però era forte, mamma mia se era forte, e in quella gara di più, tanto che Buffon deve inventarsi tre o quattro parate di livello per tenerlo a bada”.

“Dopo aver ribadito quanto mi stava sull’anima come calciatore, e confesso di non averglielo mai nascosto, devo invece dargli atto di essere stato molto carino con me la prima volta che ci siamo incontrati fuori ai sorteggi dei gironi di Champions di Montecarlo. È venuto lui da me – e il debuttante ero io – mi ha chiesto come mi sentissi subito dopo aver chiuso con il calcio giocato”. Pace fatta? Chissà.

Un Capitano: l’autobiografia di Francesco Totti | Data uscita | Prezzo

Il libro “Un capitano” verrà venduto a partire dal 27 settembre 2018 al prezzo di 21 euro.

L’autobiografia di Totti sarà acquistabile su rizzoli.eu, Amazon, Mondadori, laFeltrinelli e ibs.it, oltre che ovviamente in tutte le librerie.