Me
Laura Pausini ha mal di gola e febbre: rinviati i concerti di Eboli | Info Biglietti | Date
Condividi su:
Laura pausini concerti eboli

Laura Pausini ha mal di gola e febbre: rinviati i concerti di Eboli | Info Biglietti | Date

26 Set. 2018
Laura pausini concerti eboli

Sono stati rinviati i concerti di Laura Pausini al “PalaSele” di Eboli in programma oggi e domani, 25 e 26 settembre 2018.

La cantante di Faenza, a causa di un fastidioso mal di gola e della febbre, non è in grado di esibirsi al meglio davanti ai suoi tanti fan previsti nel Salernitano e per questo motivo ha optato per il rinvio delle date.

“L’otite fino a questa notte non c’era. Stamattina prima di partire si è sentita male, la febbre è salita a 39 e poco fa l’otite è diventata acuta. Il dottore ha vietato di farla partire”, le informazioni date dal Fanclub della cantante.

Concerto Laura Pausini | Date

Ma niente è perduto: la Pausini si esibirà a Eboli il prossimo mese di novembre, probabilmente il 3 e il 4.

Concerto Laura Pausini | Info Biglietti

I biglietti del 25 settembre rimangono validi per la serata del 3 novembre, mentre i biglietti del 26 settembre rimangono validi per la serata del 4 novembre.

Per il rimborso dei biglietti acquistati presso un punto vendita è possibile rivolgersi al punto vendita dove è stato acquistato il biglietto entro e non oltre il 30 settembre 2018.

Per il rimborso dei biglietti acquistati online sul sito TicketOne o tramite call center con modalità ‘ritiro presso il luogo dell’evento‘, è possibile scrivere all’indirizzo email: ecomm.customerservice@ticketone.it entro e non oltre il 30 settembre 2018.

Per il rimborso dei biglietti acquistati online sul sito TicketOne o tramite call center con modalità ‘spedizione tramite corriere espresso‘, è possibile spedire il biglietto tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, entro e non oltre il 30 settembre 2018 (farà fede la data del timbro postale) all’indirizzo: TicketOne S.p.A. – Via Vittor Pisani 19 – 20124 Milano (C.a. Divisione Commercio Elettronico).

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus