Me
10 ristoranti a Roma da provare almeno una volta nella vita
Condividi su:
dove mangiare roma ristoranti
10 ristoranti a Roma da provare almeno una volta nella vita

10 ristoranti a Roma da provare almeno una volta nella vita

La nuova rubrica di Matteo Tanzilli per TPI su cibo, arte e cultura

26 Set. 2018
dove mangiare roma ristoranti
10 ristoranti a Roma da provare almeno una volta nella vita

Abbiamo da poco aperto una sezione sul cibo chiamata TPI Food. In questo nuovo spazio troverete, a cadenza irregolare, anche la nuova rubrica di Matteo Tanzilli. Se da lui vi aspettate le classiche liste delle migliori trattorie romane, avete sbagliato posto.

Qui di seguito trovate 10 ristoranti a Roma che, nella visione di un romano, sono da provare almeno una volta nella vita. (Non perdete i suoi prossimi articoli in uscita: 8 Bar dove fare colazione a Roma; 5 Ristoranti dove andare a mangiare vicino Roma per la gita della domenica).

Dal Bolognese. La Domenica a pranzo è un must. Con i camerieri in doppiopetto bianco, che adoro, il tris di primi è da provare assolutamente. Ottimo per appuntamenti di lavoro, il servizio è discreto (servono il vino solo al primo giro in modo da lasciarti alla tua privacy). Da provare le paste, il bollito (io lo mangio senza lingua e testina) o anche la cotoletta. Da un anno nuovo chef Davide (ex Pierluigi) che ha rinnovato la carta con proposte ottime anche sul pesce. Prezzo medio 60€.

Piazza del Popolo, 1 – 00187 Roma 06 3222799
roma@dalbolognese.it  Apertura dal martedì alla domenica 12:45-15:00 / 20:15-23:00

Caminetto. Cucina tradizionale romana. È casa e si sostituisce alla mamma quando non c’è. Il miglior ristorante di Roma come qualità/prezzo: 30/35€. Da provare assolutamente di antipasto la caprese calda, per primo i tortellini aurora e per secondo le polpette con purè.

Viale dei Parioli, 89 – 00197 Roma – 06 808 3946

Roscioli. Il tempio del gusto. Io sono cintura nera di carbonara di Roscioli, decimo Dan. Si dice che prima di morire almeno una volta bisogna provarla. Guanciale croccante da shoogno direbbe Briatore. Anche la una semplice pasta al burro e parmigiano vacche rosse 36 mesi trova tutto un altro sapore. Alessandro, il proprietario cura tutte le materie prime che sono ricercate e di ottima qualità, dagli antipasti alla pasta Verrigni, ai cantucci Lunardi al cioccolato. Prezzo medio 60€.

Via dei Giubbonari 21-22, 00186 Roma, Italia
06 687 5287

Mezzo. Ci sono cresciuto. Ho consigliato a Marco, il proprietario, di inserire la data nel menù del giorno sempre pieno di proposte di mare fresche. Mi manca il kebab di noce di vitella e mozzarella (l’unico posto dove lo abbia mai mangiato) un classico sono le bruschette con il pomodoro cotto al forno a legna e il filetto in crosta. Da provare del nuovo menù il maialino in agrodolce. Prezzo medio 35€.

Via di Priscilla, 25/a, 00199 Roma RM
06 8639 9017

Colline Emiliane. Vi racconto la storia di Luca. Luca sin da piccolo amava il suo ristorante. Ha conosciuto Guttuso e Manzù al tempo clienti fissi della buona cucina a Roma. Oggi intrattiene i suoi ospiti raccontando la storia della zia che ogni mattina alle 7, insieme al papà preparano quelle sfoglie così leggere che si gustano a tavola. Tagliatelle, ravioli e tortellini, chiusi con il mignolo. Un posto dove si respira tradizione e qualità. Prezzo medio 50€.

Via degli Avignonesi, 22, 00187 Roma RM
06 481 7538

Hostaria Da Pietro. Osteria romana gestita dal proprietario Pietro e dal giovane fratello Francesco. Antipasti come se piovesse. Supplì al telefono come una volta. Carne di qualità superiore. Una garanzia. Se state a dieta statevene a casa.  Il miglior chateaubriand mai mangiato in vita mia. Per quanto è morbida viene soprannominata “cioccolata”. La materia prima è scelta personalmente da Pietro che va a fare la spesa alle 7. Tutti i dolci li fa la suocera del proprietario in casa, crostate e torte della nonna fatte con lo stesso amore che ci mette una mamma per i propri figli. All’ Hosteria da Pietro si è ospiti a casa di Pietro, quindi affidatevi alle sue mani e ai suoi consigli. Prenotate perché sempre pieno. Prezzo medio 40€.

Via di Gesù e Maria, 18, 00187 Roma RM
06 320 8816

Taverna Trilussa. Caratteristico ristorante romano di trastevere. Si dice che il terzo segreto di Fatima sia la ricetta dei suoi ravioli mimosa. Da provare assolutamente anche lo spaghetto del prefetto e lo stinco (per due persone). Si mangia direttamente dalla padella. Ottimo il trittico di dolci. Prenotateli appena vi sedete che potrebbero terminare. Prenotazione obbligatoria. Prezzo medio 50€.

Via del Politeama, 23/25, 00153 Roma RM
06 581 8918

Kilo. La spada di filetto alla salsa bbq è una droga. Un giorno ne ho mangiate 4 di fila. Da poco ho scoperto anche le spade di polpette messinesi, speciali. Gente giovane, prezzo medio 25€.

Via Tirso, 30, 00198 Roma RM
06 6478 1752

Hostaria Romana. Una delle carbonare top della città, merita una menzione nelle mie guide. Mangi dalla cuccuma. Ottimo posto per un pranzo veloce.

Via del Boccaccio, 1, 00187 Roma RM
06 474 5284

Molto. Lo consiglio per il brunch della Domenica, tra i migliori della capitale. Primi e carne alla griglia espressi, dolci di livello per 40€. Da provare il maialino in crosta.

Viale dei Parioli, 122, 00197 Roma RM
06 808 2900

• Non perdere gli altri appuntamenti con la nuova rubrica di Matteo Tanzilli su TPI. Prossimi articoli in uscita: 8 Bar dove fare colazione a Roma; 5 Ristoranti dove andare a mangiare vicino Roma per la gita della domenica.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus