Me
Versace, Michael Kors acquisisce la casa di moda per 1.83 miliardi di euro
Condividi su:
versace michael kors
Credit: Getty Images

Versace, Michael Kors acquisisce la casa di moda per 1.83 miliardi di euro

La casa di moda italiana passa ufficialmente nelle mani dell'azienda statunitense Kors

25 Set. 2018
versace michael kors
Credit: Getty Images

Michael Kors ha acquisito Versace. La casa di moda italiana passa così nelle mani della maison statunitense. (Qui abbiamo raccontato della maison che ha segnato la storia della moda)

Il gruppo americano ha rilevato la totalità dell’azienda italiana, che al momento si trova per l’80 per cento nelle mani della famiglia Versace, mentre il restante 20 per cento è detenuto da Blackstone.

La Michael Kors Holdings Limited ha anche annunciato che cambierà nome in Capri Holdings Limited e la famiglia Versace riceverà 150 milioni di euro del suo prezzo di acquisto.

Donatella Versace continuerà a svolgere il ruolo di direttore creativo del gruppo.

“Lo stile iconico di Donatella è al centro dell’estetica del design di Versace. Lei continuerà a guidare la visione creativa dell’azienda”, ha spiegato John D. Idol, Chairman and Chief Executive Officer di Michael Kors Holdings.

La Michael Kors Limited è capitalizza sul mercato per 9,9 miliardi di dollari e conta tra i suoi principali azionisti Vanguard Group, con il 10,3 per cento delle azioni,  Blackrock con il 7,45 per cento e State Street (4,77 per cento).

Nei giorni scorsi avevano iniziato a rincorrersi numerosi voci sull’imminente acquisizione della maison di moda italiana, soprattutto dopo la notizia dell’uscita di alcuni manager della società.

Michael Kors solo un anno fa aveva acquisito per quasi un miliardo di dollari il marchio di scarpe Jimmy Choo.

Prima della conferma ufficiale, alcuni media americani avevano detto che uno dei possibili acquirenti poteva essere Tiffany, al cui apice al momento si trovano il ceo Alessandro Bogliolo e l’azionista Francesco Trapani.

Il valore attuale del marchio Versace è di 2 miliardi di dollari e l’obiettivo strategico che si dà Kors-Capri è di far crescere fino a 2 miliardi di dollari i ricavi annuali nel lungo periodo.

Versace faceva gola a molti e grandi marchi francesi del mondo della moda avevano dimostrato il loro interesse verso l’azienda. La stessa Kering di François Henri Pinault aveva cercato di comprare la casa di moda italiana, ma il prezzo per l’acquisizione è risultato proibitivo.

Prima dell’acquisizione, il marchio Versace era controllato dalla holding Givi, che vede la quota di maggioranza nelle mani di Allegra Versace Beck, ottenuta in eredità da Gianni Versace dopo il suo omicidio.

Il 20 per cento invece è detenuto da Donatella Versace, il 30 da Santo Versace, che ha fondato l’azienda insieme al fratello designer Gianni nel 1978.

La società operativa Gianni Versace spa, invece, vede la presenza del fondo americano Blackstone, che detiene il 20 per cento.

Leggi anche: La storia dell’assassinio di Gianni Versace

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus