Me

Usa, 3 bambini accoltellati in un asilo nido a New York: fermata una donna

In totale la donna ha colpito 5 persone: 3 bambini, un uomo e una donna

Immagine di copertina

Cinque persone tra cui 3 bambini sono stati accoltellati nella giornata del 21 settembre 2018 in un asilo nido nella città di New York, negli Stati Uniti.

La polizia ha dichiarato di aver fermato una donna di 52 anni dopo averla trovata nel seminterrato dell’asilo di Flushing sulla 161esima strada con i polsi tagliati. I medici accorsi sul posto sono intervenuti per curare le ferite della 52enne, che non risulta essere in pericolo di vita.

La notizia è stata data da Sky News, che cita emittenti americane come la Nbc.

L’età dei bambini, due femmina e un maschio, non sono ancora chiare: una delle bambine è in gravi condizioni, secondo quanto riferito dalle forze di polizia presenti sulla scena.

Altre due persone, un uomo e una donna, sono state accoltellate, ma non sembrano in pericolo di vita.

L’uomo che è stato ferito ad una gamba dalla donna è il padre di uno dei bambini dell’asilo, ma non si sa ancora se il figlio è tra i feriti.

Non è ancora chiaro quale sia il movente dietro l’attacco contro l’asilo nido di New York, né se la donna sia la madre di uno dei bambini della struttura o una dipendente.

Alcuni mesi prima un episodio simile si era verificato in Cina.

Un uomo ha infatti ucciso a coltellate sette bambini che si trovavano dentro un asilo.

Le vittime erano cinque femmine e due maschi. Il fatto è avvenuto nella provincia dello Shaanxi, nel nord-ovest della Cina. L’uomo, uno squilibrato, ha ucciso anche un maestro e ferito altri 19 bambini.

L’omicida, di cui ancora non è nota l’identità,  è stato preso in custodia dalla polizia. L’uomo, secondo le prime indiscrezioni, avrebbe agito mosso da vendetta perché al suo terzo anno di scuola era stato vittima dei bulli.

Notizia in aggiornamento