Me

Un uomo ha ucciso moglie e figlia riempendo una palla per lo yoga con un gas velenoso

Il medico ha riempito la palla per lo yoga con del monossido di carbonio e organizzando un modo per farlo fuoriuscire lentamente. Poi, ha messo il pallone nell'auto delle due donne e ha fatto in modo che si sgonfiasse lentamente

Immagine di copertina

Ad Hong Kong un anestesista è stato condannato all’ergastolo per avere ucciso sua moglie e sua figlia adolescente riempiendo una palla per lo yoga con del monossido di carbonio e organizzando un modo per farlo fuoriuscire lentamente. Poi, ha messo il pallone nella loro auto e ha fatto in modo che si sgonfiasse lentamente, avvelenandole.

Khaw Kim-sun, 53enne, quando ha ascoltato il verdetto del tribunale ha scosso la testa e ha guardato gli altri tre figli presenti in aula che piangevano, secondo quanto riportato dall’emittente televisiva RTHK.

L’uomo ha sempre negato le accuse: ha sostenuto che la moglie era a conoscenza della palla da yoga messa nel bagagliaio e che il suo era un tentativo di suicidio.

Secondo la ricostruzione fatta davanti alla Corte, Khaw Kim-sun ha lasciato la palla, lo strumento usato per praticare gli esercizi dello yoga riempito del gas, nel bagagliaio della macchina della moglie. Poi, ha fatto in modo che che ne fuoriuscisse il gas nocivo.

I pubblici ministeri hanno accusato l’uomo, che è uno specialista in anestesia e professore associato presso l’Università cinese di Hong Kong, di avere covato un complotto omicida perché aveva una relazione con una studentessa.

Dopo il suo arresto, avvenuto lo scorso agosto, il professore aveva dichiarato che il gas sarebbe servito a sbarazzarsi di alcuni topi che infestavano il suo appartamento. Invece ai colleghi, che sono stati ascoltati durante le indagini, aveva raccontato di volere usare il monossido di carbonio su alcuni conigli.

I cadaveri della moglie, Wong Siew-fing, e della figlia Lily di 16 anni erano stati scoperti da un passante. Le due si trovavano dentro la loro auto, una Mini-Cooper gialla. Inizialmente l’uomo aveva pensato che le due stessero riposando, poi la tragica scoperta.

Poi la coppia era stata dichiarata morta nello stesso ospedale in cui lavorava Khaw e un esame post-mortem aveva concluso che le morti erano avvenute per inalazione di monossido di carbonio. Poi, la polizia aveva trovato una palla di yoga ormai sgonfiata nella parte posteriore della macchina.