Me

Il “sarrismo” entra nella Treccani. Ecco di cosa si tratta

Immagine di copertina
L'allenatore del Chelsea Maurizio Sarri

La Treccani ha ufficializzato attraverso il proprio profilo Twitter l’ingresso tra i proprio neologismi della parola “sarrismo”, termine coniato per definire la spettacolare filosofia di gioco dell’ex allenatore del Napoli, ora al Chelsea, Maurizio Sarri.

“Primo trofeo stagionale per Maurizio Sarri – si legge sul profilo Twitter della Treccani – la sua filosofia di gioco, il “sarrismo”, si aggiudica l’ambitissimo ingresso tra i nostri neologismi”.

Nello specifico si tratta di una filosofia di gioco caratterizzata da movimenti particolari e veloci. Schemi, sia offensivi sia difensivi, studiati e ripetuti mille volte nelle sedute di allenamento.

L’introduzione del termine nella famosa enciclopedia fa sorridere come qualche anno fa fece l’ormai celebre “petaloso” che addirittura generò diverse polemiche.

Un prestigioso riconoscimento per l’ex allenatore del Napoli che entra di fatto nel lessico abituale del nostro Paese.

Un unicum sia in Italia, dove neanche Arrigo Sacchi riuscì nell’impresa, sia all’estero: non è successo al”Guardiolismo” con il suo Tiki Taka (a cui in Italia è dedicata una famosa trasmissione tv), e al “Cholismo”, che però ci andò vicino.

Il termine coniato per descrivere la filosofia di gioco di Simeone infatti riuscì ad entrare nella rosa delle finaliste candidate a diventare la parola dell’anno nel 2013 nominate dalla RAE, l’Accademia della lingua spagnola.

Ora l’obiettivo di Sarri, oltre a quello primario di alzare al cielo qualche trofeo calcistico, è un altro: provare a ottenere lo stesso risultato in Inghilterra. Con quale termine? Fate voi, lui vuole pensare solo al campo.