Me
Roma, un fulmine ha colpito e danneggiato la base della statua di Garibaldi al Gianicolo
Condividi su:
statua garibaldi roma fulmine
Credit: Vigili del fuoco

Roma, un fulmine ha colpito e danneggiato la base della statua di Garibaldi al Gianicolo

La segnalazione è stata data da un cittadino nelle prime ore della mattina del 7 settembre e la zona è stata interdetta ai pedoni per motivi di sicurezza

07 Set. 2018
statua garibaldi roma fulmine
Credit: Vigili del fuoco

Nella notte tra il 6 e il 7 settembre 2018 un temporale si è abbattuto su Roma e un fulmine ha colpito la statua equestre di Giuseppe Garibaldi che si trova al Gianicolo.

Il fulmine ha provocando il crollo di un bassorilievo e ha danneggiato il basamento dove poggia il cavallo.

A seguito della segnalazione, sono state messe delle transenne per evitare che passanti e turisti possano avvicinasi al monumento, ma non ci sono state modifiche alla circolazione nella zona.

I primi a giungere sul posto dopo aver ricevuto la segnalazione dei danni alla statua di Garibaldi sono stati gli agenti del commissariato Monteverde/Cavallotti di Roma.

“Pensavamo fosse uno scherzo e invece era caduto davvero un fulmine sulla statua di Garibaldi”, ha dichiarato uno degli agenti a cui è giunta la segnalazione.

Gli agenti in un secondo momento sono stati raggiunti da vigili del fuoco, polizia municipale e tecnici della Sovrintendenza capitolina.

Come prima cosa si è provveduto alla rimozione dei lastroni di marmo che erano caduti dalla base della statua a seguito dell’impatto con il fulmine.

Il monumento è stato colpito trasversalmente e il fulmine ha causato il distacco di una parte del bassorilievo del monumento, che raffigura un leone.

“A livello di impatto quello di un fulmine è come  un’esplosione”, ha riferito al quotidiano Repubblica il funzionario della Sovrintendenza capitolina, Alessandro Cremona.

“Alle ore 5:20 secondo le testimonianze raccolte è caduto un fulmine. Ha colpito il monumento presumibilmente in zona nord, ed è penetrato spaccando il bassorilievo che raffigura un leone, sul versante occidentale”, ha continuato il funzionario.

“Il basamento dove c’è statua equestre è crepato in due punti e si sta valutando la stabilità del cavallo. Non sono stati riportati danni alle parti bronzee”.

A causa del temporale, le telecamere di sorveglianze presenti nei pressi della statua erano fuori uso, per cui non ci sono immagini che possano aiutare a capire quanto avvenuto.

La statua dedicata a Giuseppe Garibaldi si trova nel punto più alto del Gianicolo a Roma: l’opera era stato realizzato da Emilio Gallori nel 1895.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus