Me

L’ad di Autostrade per l’Italia rompe il modellino del ponte di Genova realizzato da Renzo Piano | VIDEO

Inutile dire cosa possa rappresentare questo "incidente" per i più scaramantici, ma non solo

Immagine di copertina
Giovanni Castellucci, ad di Autostrade per l'Italia

Oggi, 7 settembre, Renzo Piano ha presentato il suo progetto per il ponte sul Polcevera, che ha donato alla città di Genova.

Hanno preso parte alla conferenza stampa di presentazione il governatore Giovanni Toti, l’architetto Renzo Piano, l’ad di Autostrade per l’Italia, Giovanni Castellucci, e di Fincantieri, Giuseppe Bono, oltre al sindaco di Genova e il sottosegretario ai Trasporti.

Durante l’incontro è stato presentato nel dettaglio il nuovo progetto per costruire un ponte sulla A10 Genova dopo il crollo del Morandi.

Proprio durante la presentazione, un episodio ha catturato l’attenzione dei presenti: l’ad di Autostrade per l’Italia, Giovanni Castellucci, ha urtato, facendolo cadere il modellino del ponte di Renzo Piano, che si è rotto:

Per uscire dall’imbarazzo del momento, Renzo Piano ha commentato sorridendo: “Porta fortuna”.

Inutile dire cosa possa rappresentare questo “incidente” per i più scaramantici.

Il progetto del ponte

A fine agosto, Renzo Piano si era reso disponibile a lavorare sul progetto di ricostruzione.

Al termine di un incontro avvenuto ad agosto con il presidente di Regione e con il sindaco di Genova, Renzo Piano aveva detto: “Quello del ponte è un tema che tocca tutti e tutte le corde: da quella tecnologica a quella poetica”.

L’architetto ha realizzato un progetto concretizzato nel plastico che ha portato con sé nell’incontro in Regione.

Il governatore Toti, a conclusione dell’incontro del 7 settembre, ha spiegato che la priorità è ricostruire velocemente il ponte per ripristinare la viabilità della città e ha promesso che i lavori saranno terminati entro novembre 2019.

Il sindaco di Genova Bucci invece ha annunciato che sarà indetto un concorso internazionale per ricostruire l’area sotto il ponte così da creare un nuovo quartiere più bello di quello di prima.

“Il lavoro fatto in queste 3 settimane è stato fatto sapendo che bisognava muoversi in fretta”, ha detto Renzo Piano.

“Il nuovo ponte deve durare mille anni, deve essere fatto di acciaio”.

“Il ponte deve essere semplice, normale, deve durare ed essere facile da mantenere, ma deve anche servire ad elaborare un lutto terribile”, ha affermato l’architetto, ricordando le vittime del crollo del ponte di Genova.

“I ponti sono il simbolo che tiene insieme le persone”, deve essere un’opera corale.