Me

L’app di Google che attraverso un selfie ti dice a quale dipinto famoso somigli

L'applicazione si basa sulla tecnologia del riconoscimento facciale. Il selfie scattato viene immediatamente messo a confronto con un grandissimo database di dipinti messi a disposizione da musei di tutto il mondo

Immagine di copertina

Arts&Culture è l’applicazione di Google che ti dice a quale dipinto famoso somigli.

Alcuni mesi fa la versione statunitense aveva riscosso un enorme successo alcuni mesi fa, con oltre 78 milioni di selfie scattati attraverso l’app. Ora la funzione è disponibile in tutto il mondo, compresa l’Italia.

“Stiamo rendendo Art Selfie disponibile su scala globale per rendere l’arte più accessibile a tutti e grazie alla collaborazione con le nostre istituzioni partner abbiamo più che raddoppiato il numero dei lavori precedentemente disponibili. Così che gli utenti possano mettere il proprio volto a confronto con decine di migliaia di ritratti, spesso con risultati sorprendenti”, ha spiegato Michelle Luo, product manager della piattaforma.

L’applicazione si basa sulla tecnologia del riconoscimento facciale. Il selfie scattato viene immediatamente messo a confronto con un grandissimo database di dipinti messi a disposizione da musei di tutto il mondo.

L’applicazione suggerisce una serie di ritratti, con relative schede, e la percentuale di corrispondenza al proprio volto. Cambiando espressione o posizione del volto, si possono ottenere altri risultati.

L’effetto, giura di chi l’ha provato, è decisamente sorprendente.

I risultati non sempre sono lusinghieri per gli utenti, ma gli abbinamenti, condivisi sui social network, suscitano quasi sempre reazioni divertite.

Oltre ad essere un modo divertente per scovare propri sosia in epoche e paesi lontani, è anche un modo per approfondire la propria conoscenza artistica.

“Insieme ai nostri musei partner cerchiamo costantemente nuovi modi per consentire alle persone di interagire con l’arte e scoprirne aspetti inediti con lo stesso spirito, Art selfie comparirà come opzione in Google Lens, ovviamente quando si sarà di fronte a un’opera d’arte”, spiega ancora Luo.

Al momento, nel database di Google Arts & Culture vi sono lavori provenienti da oltre 1.500 musei, archivi e organizzazioni di 70 paesi diversi, per un totale di oltre 6 milioni di documenti, tra foto, ritratti, manoscritti e altri documenti artistici.

Alcuni esempi:

Per scaricare l’app basta visitare questo sito.