Me
Rose McGowan ad Asia Argento: “Fai la cosa giusta, sii onesta”
Condividi su:
asia argento news rose mcgowan
Asia Argento con Rose McGowan al corteo Non Una di Meno a Roma l'8 marzo 2018. Credit: AFP PHOTO / Alberto PIZZOLI

Rose McGowan ad Asia Argento: “Fai la cosa giusta, sii onesta”

La compagna di Rose McGowan, Rain Dove, ha ammesso di essere stata lei a divulgare gli sms in cui Asia Argento confessava di aver avuto un rapporto sessuale con Jimmy Bennett quando l'attore era minorenne

28 Ago. 2018
asia argento news rose mcgowan
Asia Argento con Rose McGowan al corteo Non Una di Meno a Roma l'8 marzo 2018. Credit: AFP PHOTO / Alberto PIZZOLI

L’attrice statunitense Rose McGowan ha rivolto un appello all’amica Asia Argento, dopo che la compagna di McGowan, Rain Dove, ha confessato di essere stata lei a divulgare gli sms in cui Argento confessava di aver avuto un rapporto sessuale con Jimmy Bennett, un attore all’epoca minorenne (qui tutto quello che c’è da sapere sul caso). asia argento news rose mcgowan

“Fai la cosa giusta, sii onesta”, ha scritto McGowan al termine di una lunga dichiarazione, invitando Asia Argento a “diventare la persona che avrebbe voluto fosse Harvey Weinstein”.

Rose McGowan, attrice americana nata a Firenze, ha precisato di “non essere affiliata o complice” nel caso che ha coinvolto Asia Argento, con la quale ha condiviso le battaglie della campagna Me Too contro gli abusi sessuali nel mondo del cinema.

Secondo quanto rivelato dal New York Times, Asia Argento avrebbe concordato di risarcire con 380mila dollari l’attore e musicista Jimmy Bennett dopo averlo molestato sessualmente nel 2013, quando lui aveva 17 anni.

Il giovane, oggi 22enne, sostiene di aver avuto, dopo quella presunta violenza, un crollo emotivo talmente forte da aver condizionato la sua carriera.

Asia Argento aveva ammesso di aver effettuato il pagamento a Bennett ma negava fermamente di aver avuto rapporti sessuali con l’attore (qui le sue dichiarazioni).

In seguito sono stati diffusi degli sms attribuiti ad Asia Argento, in cui l’attrice rivelava di essere andata a letto con Bennett.

Inizialmente non si era a conoscenza del nome dell’interlocutore a cui Asia Argento aveva inviato gli sms, ma il 27 agosto Rain Dove, la compagna di Rose McGowan, ha confessato di essere la protagonista dello scambio di sms.

“Sono stata io a diffondere gli sms di Asia Argento. E lo rifarei”, ha detto Dove, che sostiene di aver parlato degli sms alla polizia ma di non averli dati alla stampa.

Rain Dove ha 27 anni, è statunitense e fa la modella. È conosciuta soprattutto per essere la compagna di Rose McGowan, altra grande protagonista del movimento #MeToo, oltre che grande amica di Asia Argento.

McGowan ha confermato che Asia ha ammesso con la sua fidanzata di essere andata a letto con Jimmy e che le avrebbe anche confidato di aver ricevuto foto nude del ragazzo “non richieste”, fin da quando lui aveva 12 anni.

La Argento però non avrebbe preso nessuna contromisura per fermare il giovane: ““Non è andata alla polizia e non gli ha neanche mandato un semplice messaggio in cui gli diceva: non mandarmi queste foto. Non sono appropriate. Ci sono molti altri dettagli che ha rivelato ma che non sono libera di riferire qui”, scrive Rose McGowan.

L’attrice ha detto anche di aver fatto conoscere Asia a Rain Dove tre giorni dopo il suicidio di Bourdain.

In quella occasione Asia si aprì con lei e con Rain: “Raccontò che era stata vittima di una estorsione di una vasta somma di denaro ogni mese da qualcuno che la ricattava con una immagine provocante”.

Rose ha anche condiviso un suo messaggio a Asia: “Eri mia amica, ti volevo bene. Hai passato molto e rischiato molto per stare con il movimento Me Too. Tutti possono essere migliori, spero che lo sarai anche tu”.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus