Me
Schwarzenegger a un fan depresso che gli ha chiesto aiuto sul web: “La vita è come un allenamento, tutto sta nel rialzarsi”
Condividi su:
Schwarzenegger fan depresso
Arnold Schwarzenegger. Credit: Getty Images

Schwarzenegger a un fan depresso che gli ha chiesto aiuto sul web: “La vita è come un allenamento, tutto sta nel rialzarsi”

La star di Hollywood dispensa consigli e perle di saggezza sul web ai suoi fan di bodybuilding

27 Ago. 2018
Schwarzenegger fan depresso
Arnold Schwarzenegger. Credit: Getty Images

Arnold Schwarzenegger non è conosciuto solo per la sua vita da attore hollywoodiano o per quella da governatore della California.

No, “Arnie” è oggi anche una star dei social network e, soprattutto, è uno che sa come prendersi cura dei suoi fan. Un po’ come il nostro Gianni Morandi, Schwarzenegger passa molto tempo a rispondere ai suoi sostenitori.

In modo particolare, su Reddit, l’attore – che vanta un passato anche nel mondo del bodybuilding – risponde ai suoi fan e, in molti casi, diventa un vero e porprio motivatore.

Conosciuto col nome di GovSchwarzenegger, Terminator dispensa consigli e perle di saggezza ai suoi seguaci, soprattutto a quelli appassionati di bodybuilding.

In questo campo, infatti, Schwarzenegger è considerato praticamente un dio. Ecco, immaginate ora di ricevre parole di incoraggiamento dalla leggenda del vostro sport. Un sogno!

La storia di Ali è quella di un ragazzo che soffriva di depressione. Questo male lo stava spingendo fuori dalla palestra, lontano dalla sua passione più grande.

A quel punto ha pensato di chiedere un piccolo consiglio all’attore, per essere spronato a tornare in palestra.

“Ho pensato che non avrei avuto nulla da perdere solo chiedendo una parola di conforto a lui. Nella peggiore delle ipotesi, nessuno si sarebbe accorto della mia richiesta, che sarebbe stata ignorata”, ha detto il ragazzo a BoredPanda.

E così Ali ha scritto un post su Reddit: “Lo so che può sembrare assurdo, ma sono depresso da mesi e non riesco a trovare la forza di andare in palestra. Mr. Schwarzenegger potresti dirmi di alzare il mio sedere pigro e andare in palestra. Giuro su tutto ciò che mi è caro che lo farò!”.

“Non sarò così duro con te – ha risposto qualche ora dopo l’attore – e anche tu non dovresti esserlo. Tutti siamo chiamati ad affrontare delle sfide, tutti siamo costretti a vivere con i nostri fallimenti. Delle volte la vita è come un allenamento”.

“La chiave sta nell’alzarsi. Inizia a muoverti un po’: fai qualche sollevamento, esci a camminare. Fai qualcosa. Un passo alla volta, spero che ti sentirai meglio e tornerai in palestra. Ma non abbatterti, perché è solo inutile”, ha continuato Schwarzenegger.

“E non esitare a chiedere aiuto. Buona fortuna”, ha concluso l’attore.

“Quando ho visto il primo messaggio di Arnold, mi sono sentito immediatamente sollevato. Subito! Quando sono tornato dalla palestra le persone erano felici nei commenti e condividevano le loro esperienze. La storia non riguardava più soltanto me, ma si trattava dell’esplosione di ispirazione che le parole di Arnold avevano causato con quel suo post”, ha continuato Ali.

Quella sera, Ali è andato a dormire felice come un bambino. “Avevo avuto una giornata fantastica”, e tutto solo grazie alle parole della star di Hollywood.

“Il giorno dopo mi sono svegliato e Arnold era ancora lì a seguire la mia storia. Questo ancora oggi mi fa venire i brividi. Ha detto che era fiero di me per essere andato in palestra. Mi ha chiesto come stavo e questo mi è sembrato irreale!”, ha continuato ancora il ragazzo.

Ma quella ad Ali non è stata l’unica risposta di Schwarzenegger sul web. Anzi, quel post ha incoraggiato decine e decine di utenti. Hanno scritto e hanno avuto un consiglio dall’attore.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus