Me

Baby George inizia le elementari: tra storia e matematica, anche danza e italiano

Il primogenito di William e Kate è pronto a mettere piede nella scuola più prestigiosa del Regno Unito, tra storia e matematica, anche lezioni di francese e ceramica

Immagine di copertina
Il principino inizia la scuola elementare. Credit: Getty Images

Finite le vacanze anche per il piccolo George. Dopo la permanenza a Mustique, isola delle Piccole Antille dove ha trascorso qualche giorno con il resto della famiglia, George di Cambridge è pronto a indossare l’uniforme e a iniziare la scuola elementare.

Baby George non è più così baby. Lo scorso 22 luglio, il Reale più amato dai social ha compiuto ben cinque anni e si appresta a mettere piede nella prestigiosissima St. Thomas’ Battersea. La migliore scuola britannica, ovviamente.

L’istituto scelto da William e Kate per il loro primogenito, da 23mila sterline l’anno (25mila euro circa), prevede un programma didattico ampio: nuove importanti sfide per il nostro piccolo eroe.

Non solo scienze, storia e geografia, ma anche un corso di religione, in cui il piccolo George dovrà cimentarsi nell’apprendimento della Bibbia. Non sia mai arrivi impreparato quando salirà al trono e dovrà rivestire anche il ruolo di capo della chiesa anglicana!

Come si legge sul Daily Star, spazio anche alle arti. Geoge dovrà impegnarsi anche in un corso di recitazione e uno di danza. Sì, danza. Il principino si dedicherà al balletto frequentando per 35 minuti a settimana una lezione, accompagnata da musica al pianoforte suonata dal vivo.

Anche le lingue avranno un ruolo importante nel percorso scolastico che George si appresta ad iniziare. Oltre al francese – che il piccolo mastica un po’ ma che dovrà approfondire attraverso la lettura di novelle – il primogenito di William e Kate, se lo sceglierà, potrà dedicarsi anche allo studio dell’italiano.

Ma spazio anche ad arte, design tecnologia, musica e dramma. E poi George nel tempo libero potrà fare scherma, golf, ceramica e addirittura filosofia.

Come per tutti i bambini del mondo, anche il piccolo George dovrà fare i compiti a casa: dieci minuti di lettura al giorno e in più, ogni settimana, il principino si eserciterà in ortografia, sempre a casa.

Insomma, giornate fitte fitte di impegni aspettano l’amatissimo George e siamo sicuri che renderà orgogliosissima la bisnonna. E intanto, lo sappiamo quello che sta pensando il principino: “Ciao poveri, vado a scuola!”.