Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

La ‘vera’ vignetta di Charlie Hebdo sul ponte di Genova e l’Italia

Lo schizzo: "Costruito dagli italiani...pulito dagli extracomunitari"

Immagine di copertina
La copertina di Charlie sulla strage di Genova

La vera vignetta di Charlie Hebdo sul ponte di Genova e l’Italia | La copertina di oggi

“Costruito dagli italiani, pulito dai migranti”.

È destinata a far discutere la vignetta di Charlie Hebdo che racconta la strage del ponte di Genova, pubblicata in copertina sul nuovo numero – il 1361 – e rilanciata sulle pagine social dello storico settimanale satirico francese.

Charlie Hebdo e la vignetta sull’Italia su Facebook

Eccola la vignetta: il ponte crollato, il camion che si ferma ad un passo dal precipizio, le automobili che si schiantano al suolo, un uomo dalla pelle nera con la scopa in mano e lo sguardo sorridente.

La redazione del giornale ha deciso di utilizzare il fumetto sull’Italia come immagine di copertina sulla propria pagina Facebook.

E proprio sui social si è scatenata l’ira di molti utenti italiani.

 

Charlie Hebdo e la vignetta fake sul ponte di Genova

Nei giorni scorsi si era diffusa sui social e via Whatsapp una falsa vignetta di Charlie Hebdo su Genova: il ponte messo in obliquo tra un pilone, le auto che cadono al suolo e tre sacchi di denaro sull’estremità superiore a fare da contrappeso.

Una bufala, un montaggio fatto ad arte tra il layout classico della copertina di Charlie Hebdo e un disegno del vignettista italiano Ghisberto.

 

vignetta di Charlie Hebdo

La copertina fake

 

Charlie Hebdo e i precedenti con l’Italia: la vignetta dopo il terremoto in Centro Italia

Nel nostro paese si torna a parlare di Charlie Hebdo dopo che un’altra vignetta su un fatto di cronaca aveva fatto imbestialire più di qualcuno esattamente due anni fa.

Il terremoto del Centro Italia dell’agosto 2016 – 299 vittime – venne visto così dal giornale francese: un menu tricolore con un uomo e una donna ricoperti di sangue, a seguire una montagna di cadaveri sepolti da strati di pasta.

 

La vignetta di Charlie dopo il terremoto in Centro Italia