Me

La prossima stagione di The Big Bang Theory sarà anche l’ultima

La sitcom di CBS va in onda dal 2007 e conta 279 episodi

Immagine di copertina
I personaggi di The Big Bang Theory. Credits: CBS

Dopo 12 stagioni e 279 episodi, la serie tv comica di CBS The Big Bang Theory avrà presto una conclusione.

La storia racconta la storia di quattro stereotipici nerd disadattati, Sheldon, Leonard, Howard e Raj, brillanti nei loro campi e sul posto di lavoro al California Institute of Technology ma allo stesso tempo socialmente inetti.

La loro routine a base di videogiochi, esperimenti, fumetti, fantascienza e giochi di ruolo viene all’inizio stravolta dall’arrivo di Penny, la nuova bella vicina di pianerottolo che all’apparenza non condivide molto con loro.

Di stagione in stagione, i fan della serie osservano i propri personaggi preferiti evolvere come persone, allargare il proprio gruppo e le proprie vedute e trovare l’amore.

La serie ha ottenuto un immenso successo che non è svanito negli anni: l’undicesima stagione ha attratto una media di quasi 19 milioni di spettatori.

Ora, però, il produttore esecutivo Chuck Lorre, lo studio di produzione Warner Bros e CBS hanno annunciato che l’ultima puntata della stagione 12, che andrà in onda nel maggio 2019, sarà anche la fine della serie.

“Saremo per sempre grati ai nostri fan per il loro supporto a The Big Bang Theory per queste 12 stagioni. Noi, il cast, gli sceneggiatori e la crew apprezziamo tantissimo il successo della serie e vogliamo creare un’ultima stagione, e un finale della serie, che porti The Big Bang Theory a una chiusura creativamente epica”, hanno comunicato.

Di recente giravano voci che la serie sarebbe stata rinnovata per altri due anni. Ma per farlo, Warner Bros avrebbe dovuto negoziare dei nuovi contratti con gli attori, che hanno firmato per comparire nella serie soltanto fino alla dodicesima stagione.

La prima puntata dell’ultima stagione andrà allora in onda lunedì 24 settembre.

Uno dei creatori della serie, Bill Prady, ha espresso le sue emozioni al riguardo in un tweet: “per me sarà sempre una famiglia che si incontrava ogni settimana per creare un’opera di vero amore”.

L’entertainment president della CBS Kelly Kahl ha chiamato la serie “la comedy che ha definito la sua generazione”. “Tutti noi del network siamo eccezionalmente orgogliosi di una serie che combina genio creativo, successo commerciale, influenza culturale e personaggi che sono diventati tanto popolari da essere riconosciuti per nome”, ha continuato.

La serie, dal 2007, ha ricevuto 52 candidature agli Emmy e 7 ai Golden Globe. Esiste anche uno spinoff sull’infanzia di Sheldon Cooper, Young Sheldon.

È talmente famosa che nel 2015 la UCLA ha creato una borsa di studio dedicata allo show, la Big Bang Theory Scolarship, che vuole dare una mano agli studenti universitari che hanno bisogno di aiuto finanziario per continuare a studiare nel campo della scienza, la tecnologia, l’ignegneria e la matematica.

Inoltre, lo show sembra essere molto amato anche dal vero mondo della scienza: in suo onore è stato scelto il nome di una nuova specie di ape (euglossa bazinga), una specie di medusa (bazinga rieki) e di una scimmia dello zoo di Columbus, Dr. Sheldon Cooper.

C’è, però, chi sarà felice della fine della serie, che è stata spesso criticata per la sua ripetitività e la stereotipizzazione eccessiva della figura del “nerd disadattato”.