Me
Due scosse di terremoto in Emilia, la più forte di magnitudo 3.9
Condividi su:
terremoto emilia oggi

Due scosse di terremoto in Emilia, la più forte di magnitudo 3.9

La prima alle 2.33 di notte, la seconda alle 3.07 di magnitudo 2.2. L'epicentro è stato registrato a Bagnolo in Piano, in provincia di Reggio Emilia. Non si constatano danni a cose o persone

21 Ago. 2018
terremoto emilia oggi

La terra torna a tremare in Emilia: un primo terremoto, il più forte, di magnitudo 3.9 si è verificato alle 2.33 a 3 km da Bagnolo in Piano, in provincia di Reggio Emilia, registrato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) a 9 km di profondità. terremoto emilia oggi

Eventuali nuovi dati o analisi, avverte un comunicato dell’Istituto, potrebbero far variare le stime dell’entità del sisma.

La scossa è stata confermata su Twitter dalla Provincia di Reggio Emilia.

La scossa è stata avvertita distintamente in città, ma anche a Mantova, a Correggio, a Suzzara, Parma, Modena – fino in Veneto e in Lombardia – stando ai tanti tweet di chi ha sentito tremare la terra ed è stato anche svegliato dal “forte boato”.

Poi, alle 3.07, una seconda scossa, di intensità minore: alle 3,07, stavolta a 2 km da Bagnolo in Piano e a una profondità di 3 km, magnitudo 2.2.

Per il momento sembra che non siano stati registrati danni.

Nella notte sono proseguite anche le scosse in Molise, con epicentro vicino a Montecilfone, la località in provincia di Campobasso dove da alcuni giorni si susseguono eventi sismici.

In particolare, dal 14 agosto sono stati 210 i terremoti registrati dai sismografi di cui almeno 24 con una magnitudine uguale o superiore a 2. Il 16 agosto lo sciame sismico è arrivato anche a toccare quota 5,1.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus