Me
L’attore Tom Hardy vuole smettere di recitare
Condividi su:
tom hardy smette di recitare
Tom Hardy. Credits: AFP

L’attore Tom Hardy vuole smettere di recitare

L'attore britannico tornerà presto sul grande schermo nei panni di Venom, storico antagonista di Spiderman

20 Ago. 2018
tom hardy smette di recitare
Tom Hardy. Credits: AFP

L’attore britannico Tom Hardy, 41 anni, sta pensando di abbandonare la recitazione.

Ne ha parlato con la rivista statunitense Esquire in una lunga intervista che ha spaziato dalla sua infanzia alla lunga carriera.

“Quando hai raggiunto l’Everest è già un miracolo che tu ce l’abbia fatto a raggiungere la dannata montagna, figurati scalarla. Vuoi davvero tornare indietro e rifarlo? Non preferisci scendere dalla montagna e andare a cercare una dannata spiaggia?”, ha detto il celebre attore, che sta per tornare sul grande schermo nei panni di Venom, storico nemico di Spider-Man.

Attualmente all’apice della carriera, sembra che l’attenzione che sta ottenendo sia un po’ troppa per i gusti di Hardy, che dice: “Cos’è che mi porta a fare questo mestiere? A quest’età non lo so più. Ne ho avuto abbastanza. Se devo essere brutalmente onesto, voglio andare avanti con la mia vita”.

L’eventuale fine della sua carriera da attore non rappresenterebbe, però, una sua uscita definitiva dallo show business. “Mi piacerebbe produrre. Scrivere. Dirigere”, ha detto ad Esquire.

Nel frattempo, Hardy ha già fondato una compagnia di produzione insieme al padre, Hardy Son & Baker, producendo l’anno scorso la sua prima serie, Taboo.

Hardy recita dal 2001, quando appare per la prima volta nei panni di un soldato nella mini-serie Band of Brothers della HBO, prodotta da Steven Spielberg e Tom Hanks.

Il successo arriva soprattutto a partire dal 2010, quando ottiene il ruolo di Eames, il falsario in grado di cambiare aspetto nei sogni altrui, in Inception di Christopher Nolan.

A fianco di Nolan recita anche nel film Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno nei panni di Bane, uno degli spaventosi arcinemici di Batman.

Diventato ormai celebre, Hardy ha dovuto fare i conti con le conseguenze dell’essere ormai una figura pubblica: “Accetto che questo significhi, in un certo senso, essere proprietà del pubblico, anche se proietto loro soltanto un’immagine di me stesso”, ha detto l’attore ad Esquire.

Tra i suoi ruoli celebri si ricordano il solitario ex poliziotto Max di Mad Max: Fury Road, il cacciatore John Fitzgerald di The Revenant, in cui Hardy recita a fianco di Leonardo di Caprio e per il quale viene candidato all’Oscar come miglior attore non protagonista nel 2016, e il pilota Farrier nell’ultimo film di Nolan, Dunkirk.

Tra il 2014 e il 2017 ha anche interpretato Alfie Solomons, il proprietario della distilleria travestita da panetteria, nella serie tv storica Peaky Blinders.

Prima di poter appendere al chiodo la propria carriera da attore, magari per darsi alla regia, Hardy ha però ancora un paio di progetti davanti a sé.

Nel film al momento in produzione Fonzo infatti l’attore interpreterà il famoso gangster Al Capone. C’è poi anche War Party, prodotto da Ridley Scott, in cui sembra che Hardy avrà un ruolo da protagonista.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus