Me

È stato rimosso il camion simbolo del crollo del ponte di Genova

L'autista era riuscito a frenare proprio poco prima del vuoto che gli si è aperto davanti agli occhi in seguito al crollo

Immagine di copertina

Oggi, 17 agosto 2018, è stato rimosso il camion verde dei supermercati Basko diventato il simbolo del crollo del ponte di Genova sulla A10 e rimasto fermo sul baratro per quattro giorni.

Qui il video pubblicato da Repubblica:

Il motore era ancora accesso e i tergicristalli ancora funzionanti.

L’autista era riuscito a frenare a pochi passi dal baratro: l’uomo ha avuto la prontezza di arrestare il furgone proprio poco prima del vuoto che gli si è aperto davanti agli occhi in seguito al crollo.

Nelle immagini ormai virali sul web si vede il camion verde quasi sull’orlo del precipizio. L’autista si è infatti salvato da un tuffo nel vuoto di oltre 80 metri.

“Mi sono salvato perché un’auto mi ha sorpassato e io ho rallentato. L’ho vista precipitare con le altre, ho frenato di botto, ho messo la retromarcia, poi ho aperto la portiera e sono scappato. Il camion è rimasto là, col motore acceso”, ha raccontato l’uomo al Corriere.

Il furgone verde viaggiava da Savona in direzione di Genova: “Mi aveva appena superato una macchina. L’ho vista arrivare negli specchietti, mi ha passato e poi s’è messa davanti”.

“Avevamo appena iniziato ad affrontare il viadotto. Pioveva, pioveva a dirotto e non era possibile andare forte. Quando mi ha passato ho rallentato, per tenere una certa distanza di sicurezza, perché frenare con quella pioggia era impossibile, si vedeva poco”.

“Ad un certo punto è tremato tutto. (…) Ho frenato. Non ho solo frenato, ho inchiodato quasi bloccando le ruote”.

“Ho capito che tutto era crollato, che dovevo scappare”, ha raccontato l’autista.

“Sono saltato giù dal camion e sono scappato via a piedi. C’era una pioggia terribile, ho visto altri automobilisti e gli ho detto di scappare”.

Il ponte di Morandi è crollato alle 11.30 di martedì 14 agosto 2018. I Vigili del fuoco stanno ancora lavorando per estrarre “diverse persone” da sotto le macerie.

I morti accertati sono 38, tra cui una bambina di 10 anni, ma il bilancio sembra destinato a salire.

• A questo link il racconto in tempo reale dell’incidente di Genova, dove è crollato il ponte Morandi. Qui tutte le ipotesi sulle cause.

Qui abbiamo spiegato perché crollano i ponti. A questo link la testimonianza dell’autista del camion che ha frenato a un passo dal baratro sul ponte di Genova. Qui abbiamo spiegato quanti sono e quali sono i ponti a rischio in Italia.

A questo link invece il documento (ora rimosso) in cui si diceva che il crollo del ponte Morandi a Genova era una “favoletta”. Qui l’articolo sull’ingegnere che aveva “predetto” la pericolosità del ponte crollato a Genova. A questo link abbiamo raccolto tutte le foto e i video della tragedia, e le pagine dei giornali stranieri.