Me

Tutti i tributi del mondo della musica alla grande Aretha Franklin

La cantante si è spenta ieri all'età di 76 anni

Immagine di copertina
Aretha Franklin. Credits: AFP

Aretha Louise Franklin, scomparsa il 16 agosto 2018 all’età di 76 anni a causa di una malattia, è stata una cantautrice e pianista statunitense, una delle icone della musica gospel, soul e R&B.

Soprannominata “La Regina del Soul” o “Lady Soul” per la sua capacità di aggiungere una vena soul a qualsiasi cosa cantasse, e per le sue enormi qualità vocali. Una vera e propria leggenda del mondo della musica, partita da una parrocchia (dove cantava da bambina) e arrivata in tutte le case del mondo grazie alla sua pazzesca voce.

La cantante in carriera ha ottenuto ben ventuno premi Grammy (otto dei quali vinti consecutivamente nella stessa categoria dal 1968 al 1975; in quel periodo il premio veniva chiamato The Aretha Award, ossia “Il premio Aretha”).

Il 3 gennaio 1987 è stata la prima donna a entrare a far parte della Rock and Roll Hall of Fame.

A salutare commossi la regina del soul online sono stati tantissimi volti noti del mondo della musica.

Paul McCartney ha scritto: “Prendiamoci un momento per rendere grazie per la bella vita di Aretha Franklin, la Regina delle nostre anime, che ci ha ispirato per molti anni. Ci mancherà, ma il ricordo della sua grandezza come musicista e come bell’essere umano vivrà con noi per sempre. Con amore, Paul”.

I Rolling Stones si sono detti “Molto tristi di sentire le notizie su Aretha. Era così stimolante”.

Brian Wilson, uno dei fondatori dei Beach Boys, ha scritto questo: “Sono molto triste per la morte di Aretha Franklin. Era una delle più grandi e più emozionanti cantanti. Mi piaceva ascoltarla negli anni Sessanta ma la sua musica è senza tempo”.

Missy Elliott le ha reso tributo postando un video di Aretha Franklin da giovane e aggiungendo: “Riposa tranquilla #ARETHAFRANKLIN Immagino che tu sia in cielo cantando e facendo ancora commuovere le persone🙌🏾 #RockSteady era il disco preferito di mia zia, sarai sempre la Regina del Soul e lo sei stata ancora prima che molti di noi fossero nati! Grazie per averci dato musica LEGGENDARIA SENZA TEMPO 🙏🏾❤️”.

Justin Timberlake ha preferito condividere un ricordo personale della cantante: “Questo è il volto di un giovane che non riusciva a credere che stesse cantando con la PIÙ GRANDE DI TUTTI I TEMPI. Grazie, signora Franklin per averci benedetto con il tuo dono incomparabile. Onorato di aver condiviso il palco con te anche per un momento. Mi inchinerò sempre a te. #QueenofSoul

Il cantante country statunitense Willie Nelson ha reso omaggio, oltre all’Aretha cantante, anche a tutti gli altri volti della regina del soul: “Che fosse Gospel, Blues, Jazz, R & B, Pop o Diritti civili, Aretha Franklin è stato il dono più grande e la voce di una generazione. Lei riusciva a trasformare qualsiasi canzone in un inno. Ci mancherà molto qui sulla terra, ma quella band in paradiso ha appena ottenuto il nostro Angelo”.

Per Ricky Martin “Oggi abbiamo perso una delle più grandi. Sarà sempre ricordata e ammirata. Aretha Franklin, riposa in pace. Ti vogliamo bene”.

Elton John invece scrive: “La perdita di @ArethaFranklin è un duro colpo per tutti coloro che amano la musica vera: la musica dal cuore, dall’anima e dalla Chiesa. La sua voce era unica, il modo in cui suonava il piano era sottovalutato – era una delle mie pianiste preferite”.

La cantante pop Christina Aguilera ha postato una foto di una giovane Aretha con la dedica “Aretha è stata un’ispirazione senza tempo per me e tanti altri, la regina per eccellenza, grazie per il dono della tua voce, della tua musica e di un’anima incrollabile 🙏🏼”

John Legend le ha reso tributo con semplicità, scrivendo: “Saluti alla Regina. La più grande cantante che abbia mai conosciuto. #Aretha”

Anche Billy Joel ha optato per una vecchia foto in bianco di un’Aretha giovanissima per ricordare la cantante. “Abbiamo perso la più grande cantante del nostro tempo. Come cantautore, so personalmente quanto possa essere importante un’interprete dotata di talento. Nessuno può sostituirla,” ha scritto.

Lionel Richie invece l’ha ricordata così: “La sua voce; la sua presenza; il suo stile. Nessuno lo ha fatto meglio. Davvero la Regina del Soul. Mi mancherai! @ArethaFranklin #QueenOfSoul”

Lenny Kravitz è stato poetico, pubblicando una foto che lo ritrae insieme alla cantante: “La Regina del Soul ha lasciato questa terra per sedere sul suo trono in cielo. Quanto fortunati siamo stati ad aver ascoltato il meglio che Dio aveva da offrire tramite sua voce. RISPETTO!”

Anche Hugh Jackman, che ha una carriera come cantante a fianco di quella come celebre attore, l’ha ricordata: “Uno dei momenti salienti della mia carriera è stato cantare con #ArethaFranklin ai Tony Awards. È stata un’esperienza trascendentale per me. Una delle più grandi cantanti di tutti i tempi. Mancherai a tutti”.

Anche Barbra Streisand ha pubblicato una foto con la cantante, scrivendo: “Questa foto è stata scattata nel 2012 quando Aretha e io ci siamo esibite in una celebrazione-tributo per il nostro amico Marvin Hamlisch. È difficile concepire un mondo senza di lei. Non solo era una cantante eccezionalmente brillante, ma il suo impegno per i diritti civili ha avuto un impatto indelebile sul mondo”.

Il tributo di politici e istituzioni

 

L’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama e la moglie Michelle erano dei grandiissmi fan della Regina del Soul.

Addolorato nel sentire la notizia, Obama ha scritto su Instagram: “L’America non ha una famiglia reale. Ma abbiamo la possibilità di gioire di qualcosa di più duraturo. Nata a Memphis e cresciuta a Detroit, Aretha Franklin è cresciuta esibendosi in canzoni gospel nella congregazione di suo padre. Da più di sei decenni, ogni volta che cantava, eravamo tutti toccati da un assaggio del divino”.

“Attraverso le sue composizioni e la sua musicalità senza eguali, Aretha ha contribuito a definire l’esperienza americana. Nella sua voce potremmo sentire tutta la nostra storia in ogni sua sfumatura, il nostro potere e il nostro dolore, le nostre tenebre e la nostra luce, la nostra ricerca di redenzione e il nostro rispetto duramente conquistato. Ci ha aiutato a sentirci più connessi l’uno con l’altro, più fiduciosi, più umani. E a volte ci ha aiutato a dimenticare tutto il resto e a ballare”, ha continuato.

“Aretha potrebbe essere passata ad un posto migliore, ma il dono della sua musica rimane per ispirarci tutti. Possa la Regina del Soul riposare nella pace eterna. Michelle e io mandiamo le nostre preghiere e le più affettuose simpatie alla sua famiglia e a tutti quelli mossi dalla sua musica”.

America has no royalty. But we do have a chance to earn something more enduring. Born in Memphis and raised in Detroit, Aretha Franklin grew up performing gospel songs in her father’s congregation. For more than six decades since, every time she sang, we were all graced with a glimpse of the divine. Through her compositions and unmatched musicianship, Aretha helped define the American experience. In her voice, we could feel our history, all of it and in every shade—our power and our pain, our darkness and our light, our quest for redemption and our hard-won respect. She helped us feel more connected to each other, more hopeful, more human. And sometimes she helped us just forget about everything else and dance. Aretha may have passed on to a better place, but the gift of her music remains to inspire us all. May the Queen of Soul rest in eternal peace. Michelle and I send our prayers and warmest sympathies to her family and all those moved by her song.

Une publication partagée par Barack Obama (@barackobama) le

Anche Michelle l’ha ricordata: “Guardando Aretha Franklin esibirsi alla Casa Bianca, e in tante altre occasioni, il tempo si è fermato. @BarackObama e io abbiamo la famiglia di Aretha nei nostri cuori. Sarà per sempre la nostra Regina del Soul”.

Addirittura la NASA ha reso tributo ad Aretha Franklin, ricordando che l’asteroide 249516 Aretha, trovato dalla loro missione NEOWISE e dedicato alla cantante per commemorare la #QueenOfSoul, continuerà a orbitare oltre Marte.

L’attuale presidente Donald Trump si è invece limitato a scrivere: “La Regina del Soul, Aretha Franklin, è morta. Era una grande donna, con un meraviglioso dono di Dio, la sua voce. Ci mancherà!”.