Me

Beppe Grillo punzecchia il Governo con un video virale: “L’ombra costa un euro”

In spiaggia, in Sardegna, il fondatore del Movimento 5 Stelle si finge un "posteggiatore" che vende l'ombra ai passanti che saltellano sulla sabbia che scotta

Immagine di copertina
Il fondatore del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo

Anche se è agosto, la politica non va in vacanza. Beppe Grillo torna a far parlare di sé e stavolta lo fa da una spiaggia della Sardegna.

Sul suo blog, il padre del Movimento 5 Stelle pubblica un video. Una manciata di secondi – trentacinque per l’esattezza – in cui il comico più chiacchierato d’Italia si diletta a canzonare la situazione politica italiana mettendo in piedi una scenetta divertente.

Il video si apre con l’immagine di un ragazzo che corre in spiaggia tra gli ombrelloni. È evidente che il giovane protagonista dello sketch – come tutti i comuni mortali – stia soffrendo in modo terribile per la sabbia d’agosto che scotta sotto ai suoi piedi.

Il giovane saltella così tra un ombrellone e l’altro per poi accorgersi che all’orizzonte si palesa la soluzione a tutti i suoi problemi. E così l’occhio della telecamera si gira e ci accorgiamo di un Beppe Grillo in muta nera, seduto sotto un ombrellone bianco.

Accanto a lui che attende, c’è un cartello: “Ombra piedi 1 euro”. Come i migliori posteggiatori abusivi, Beppe Grillo aspetta i clienti. Orologio al polso e in mano un piccolo recipiente, pronto ad accogliere l’euero dovuto per la sosta.

Ecco, dunque, che arriva il giovanotto di corsa. Con un sospiro di sollievo, l’uomo alza gli occhi al cielo e sorride. Il fortunato gode del refrigerio momentaneo, ma il tempo sull’orologio di Grillo scorre impietoso e così Beppe fa segno al tizio che è giunta l’ora di sloggiare dalla sua ombra.

Il tizio sorride ancora, mette una mano nello slippino succinto e tira fuori un euro. Lo porge al buon “posteggiatore” un filino scocciato e va via.

Il video, nel migliore stile del comico, è muto. Nessuna parola, tutto è affidato all’interpretazione. Forse vi si potrebbe leggere una riflessione grillesca sulla crisi economica, stando però ben attento a non criticare apertamente il Governo.

Ma Grillo non è nuovo a questo tipo di sketch. Il 3 agosto scorso, sempre sul suo blog, era comparso un altro video, ancora in spiaggia.

Il comico ironizzava sulla politica di Matteo Salvini in materia di immigrazione. Nel video, il fondatore del Movimento 5 Stelle si trova su una spiaggia della Sardegna, in cui è in vacanza, e si avvicina ad un ragazzo di colore steso su un lettino vicino a lui.

“Salvini, ma cosa sta succedendo?”, dice il comico. “Se perdi il polso della situazione mica è colpa mia”, continua Beppe Grillo, che finge di avere una telefonata con il ministro dell’Interno Salvini, lamentandosi della situazione fuori controllo, con gli “immigrati” in spiaggia a rilassarsi.