Me

Slovacchia, una donna è stata arrestata per aver tormentato i suoi vicini di casa per 16 anni con la Traviata

Aveva iniziato per vendetta, quando anni addietro era stata lei la "vittima" di rumori molesti: i latrati del cane di un vicino. Ma anche dopo la morte dell'animale, la donna aveva continuato a tormentare i vicini

Immagine di copertina
Per vendetta, la donna ha tormentato i suoi vicini per sedici anni dalle sei del mattino alle ventidue di sera con un'aria della traviata. Credit: Getty

Quattro minuti della Traviata a ripetizione per sedici lunghi anni. Anche i più appassionati dell’opera di Giuseppe Verdi sarebbero impazziti. Eppure in un quartiere di Sturovo, in Slovacchia, i residenti hanno resistito tantissimo, prima di denunciare l’autrice del folle gesto, che è stata arrestata.

La donna ha tormentato i suoi vicini di casa con un’aria della Traviata, “Brindisi”, per l’esattezza. Dalle sei del mattino alle ventidue della sera, a tutto volume, la donna sparava i quattro minuti dell’opera interpretata dal tenore spagnolo Placido Domingo.

Esasperati, i vicini di casa hanno fatto ricorso alla giustizia. La donna, però, imperterrita, ha rifiutato addirittura di “rispettare una sentenza definitiva del Tribunale Supremo che le impediva di mettere quella musica”, ha rivelato la rete privata Tv Markyza.

Alla base del tormento pare ci fosse una disputa condominiale mai chiarita. Quella della donna era una vera e prorpia vendetta. Anni addietro, infatti, era stata lei la vittima di rumori molesti.

Allora era stato il cane di un vicino, con i suoi continui latrati, a disturbare la donna, che ha pensato così di vendicarsi in un modo decisamente originale.

La donna, però, non si è accontentata nemmeno dopo la morte del povero animale e a continuato a mandare, imperterrita, a ripetizione l’aria di Verdi. Un vero e proprio strazio per i vicini di casa, che ovviamente accompagnavano l’aria con fischi e grida di disapprovazione.

Il magistrato che istruisce l’inchiesta, dopo aver rilevato “indizi di pericolo” nelle minacce pronunciate dalla donna dopo la sua detenzione avvenuta lunedì scorso, ha sollecitato la carcerazione preventiva in attesa che un giudice decida le sorti della donna.

Una delle vicine di casa della donna ha affermato disperata che “non c’è un momento di pace, dalla mattina sino a notte. Tutti i vicini soffrono”. E un’altra donna ha aggiunto: “Mi piace moltissimo Placido Domingo. Ma in questo modo, proprio no”.