Me

La notte delle stelle cadenti 2018: ecco come e dove vederle

"La Luna sarà nuova l’11 agosto e quindi non intralcerà in nessun modo la visione delle tipiche scie luminose”

Immagine di copertina

La notte delle stelle cadenti 2018: ecco come e dove vederle

Dopo il meraviglioso spettacolo dell’eclissi lunare più lunga del secolo, ad agosto, come ogni anno, sarà possibile ammirare le stelle cadenti nella notte di San Lorenzo.

Come ormai risaputo la “pioggia di stelle” non è circoscritta nella sola notte del 10 agosto, ma anche nei giorni a seguire, il picco quest’anno è dal 12 al 13 agosto.

Dopo lo scorso anno, che secondo gli astronomi non è stato del tutto soddisfacente, nel 2018 le condizioni per ammirare le stelle cadenti “saranno semplicemente ideali”.

A dirlo è Gianluca Masi,  astrofisico del Virtual Telescope Project, che aggiunge: “La Luna sarà nuova l’11 agosto e quindi non intralcerà in nessun modo la visione delle tipiche scie luminose”.

Inoltre nella notte del 10 e dell’11 agosto è previsto un cielo sereno, che consentirà di osservare ancora meglio il fenomeno.

Stelle cadenti 2018 nella notte di san Lorenzo: quando vederle

Nelle notti fra il 10 e il 14 agosto si ripete l’appuntamento con le meteore Perseidi comunemente chiamate stelle cadenti o “Lacrime di San Lorenzo”.  

Il periodo migliore in cui vedere le stelle cadenti non è soltanto nella notte di San Lorenzo, ma nei giorni tra il 10 e il 14 agosto.

L’intensità massima delle meteore Perseidi raggiungerà però il picco di massima visibilità nella notte fra il 12 e il 13 agosto.

Gli orari consigliati da AstronomItaly per l’osservazione delle stelle cadenti 2018 sono dalle 22.00 fino a poco prima del mattino, verso le 4.00. È il momento in cui ci sarà una pioggia di stelle da circa 100 meteore l’ora.

Stelle cadenti 2018 nella notte di san Lorenzo: dove vederle

Per ammirare al meglio lo spettacolo delle stelle cadenti nel periodo della “notte di San Lorenzo” non è necessaria alcuna attrezzatura speciale, a occhio nudo le stelle sono ben visibili.

Qualche accorgimento che potrebbe fare la differenza però c’è, sempre AstronomItaly, suggerisce infatti di:

  • Trovare un luogo non troppo luminoso, è necessario quindi cercare un posto dove ci sia quanto più buio.
  • Essere pazienti: rilassati e aspetta, le meteore arrivano infatti saltuariamente e intervallate da pause.

Qui le frasi da utilizzare per le foto che scatterete al cielo stellato.