Me

GoCube: il Cubo di Rubik 2.0 connesso per sfidare amici in tutto il mondo

Una rivisitazione del celeberrimo gioco logico e educativo inventato oltre 40 anni fa in Ungheria, ora più tecnologico e interattivo

Immagine di copertina

GoCube si può considerare come il cubo di Rubik 2.0, digitalizzato e connesso proprio perché prende come base il celebre gioco intelligente inventato gli anni Settanta per rivoluzionarlo.

Il cubo di Rubik ha fatto la sua prima apparizione negli anni 70 grazie all’idea del omonimo professore di architettura e scultore ungherese Erno Rubik. Meccanismo semplice, difficoltà stimolante è una varietà infinita di situazioni hanno reso il cubo di Rubik un successo planetario.

Ma c’è qualcuno che si è spinto a un livello successivo come una società israeliana chiamata Particula che dopo due anni di progettazione è venuta fuori con questa brillante idea. E ha fatto il botto su Kickstarter.

Che cos’è GoCube – Gocube non ruota soltanto, ma è collegato senza fili alla rete (tramite lo smartphone) per una serie di funzionalità davvero interessanti. È grande 6 cm per lato e offre una classica griglia di tre per tre cubi su ogni faccia. Include sensori che carpiscono movimento e una porta micro USB per la ricarica.

Con il il modulo Bluetooth 5.0 a bassa energia offre la connessione senza fili. Funziona naturalmente in combinazione con lo smartphone tramite un app grazie alla quale configurarlo. E con la quale scegliere la modalità di gioco ad esempio per sfidare le persone in tutto il mondo.

Come funziona GoCube – Grazie alla superficie morbida e con facile presa e al meccanismo di rotazione molto fluido è particolarmente indicato anche per un uso classico ossia meccanico e non digitale.

Ma il meglio di sé lo dà in digitale con le funzionalità avanzate messo sul piatto c’è quella dell’apprendimento su come muoversi nella risoluzione dell’enigma, per i principianti. Si trova una serie di missioni per utilizzare il cubo come controller di altri mini-giochi e ci si può migliorare nella modalità di gioco classica.

Con, peraltro, la possibilità di avere tutte le statistiche per migliorare e sfidarsi da sé oppure in battaglia con altri amici e contatti in giro per il mondo (magari anche con il ragazzino che ne ha risolti tre lanciandoli in aria)

Quanto costa GoCube – GoCube ha raccolto una somma davvero impressionante su Kickstarter ossia sulla piattaforma di crowdfunding dove si era presentato lo scorso giugno con una richiesta minima di 21500 dollari raccogliendone fino a ora quasi 700 mila.

C’è tempo ancora oggi per poter ordinarne uno a prezzo speciale partendo da 59 euro per la versione normale con sconto del 44%, stessa promozione per quello più avanzato a 77 euro.