Me

Savona, genitori lasciano figli 13enni soli in casa, loro bruciano l’appartamento

Immagine di copertina

A Celle Ligure, in provincia di Savona, è stata sfiorata un’assurda tragedia in un appartamento affittato per le vacanze da una coppia con due figli di 13 e 14 anni.

I due coniugi, assieme a una zia di oltre 80 anni, durante la serata di lunedì 6 agosto hanno deciso di uscire per fare due passi.

Doveva trattarsi di un giro di qualche minuto, e i genitori hanno pensato che non ci fossero particolari rischi nel lasciare a casa i due figli.

Niente di più sbagliato: quando infatti padre, madre e zia si sono allontanati dall’appartamento, i due ragazzini hanno iniziato, probabilmente per gioco, hanno gettato a terra dell’alcol dandogli poi fuoco.

Le fiamme si sono propagate molto rapidamente, e in pochi minuti la casa si è trasformata in un inferno. Fortunatamente per i due ragazzini, un vicino, accorgendosi di quanto stava accadendo, è riuscito a farsi aprire la porta conducendoli fuori dall’appartamento e chiamando poi i Vigili del fuoco.

Giunti sul posto, gli agenti sono riusciti a domare le fiamme riportando la situazione alla normalità. Nel frattempo sono accorsi anche i genitori e la zia, scioccati per quanto accaduto.

Ora padre, madre e zia potrebbero dover rispondere all’accusa di abbandono di minori.

I due ragazzini, in preda allo spavento, hanno raccontato l’accaduto ai carabinieri.