Me
Chi è Riccardo Muci: il poliziotto eroe che ha salvato le persone durante l’esplosione sulla tangenziale di Bologna
Condividi su:
riccardo muci incidente bologna borgo panigale
Il poliziotto Riccardo Muci e il premier Giuseppe Conte

Chi è Riccardo Muci: il poliziotto eroe che ha salvato le persone durante l’esplosione sulla tangenziale di Bologna

Nel maxi incidente che si è verificato a Borgo Panigale, Riccardo Muci è riuscito a portare al sicuro diverse persone che si trovavano nel luogo dell'incendio provocato dall'esplosione

07 Ago. 2018
riccardo muci incidente bologna borgo panigale
Il poliziotto Riccardo Muci e il premier Giuseppe Conte

riccardo muci incidente bologna borgo panigale

Riccardo Muci, 31 anni, è il poliziotto “eroe” che è riuscito a salvare diverse persone dal maxi-incendio che il 6 agosto ha bloccato l’autostrada A14 all’altezza di Borgo Panigale, nel tratto lungo il ponte della tangenziale di Bologna, che è crollato.

Un camion che trasportava furgoni si è scontrato con un tir cisterna, che conteneva materiale infiammabile: ne sono seguite due grandi esplosioni che hanno devastato la strada e causato ingenti danni in tutta la zona circostante.

Subito dopo l’esplosione Riccardo Muci è sceso dalla sua automobile e ha raggiunto i feriti per soccorrerli e portarli in un luogo sicuro. L’onda d’urto ha travolto l’agente e lo ha fatto volare per 20 metri.

Muci è un poliziotto di Copertino, in provincia di Lecce, che presta servizio a Bologna. L’agente si trova ricoverato all’ospedale “Bufalini” di Cesena, nel reparto grandi ustionati. Ha riportato ustioni gravi su tutto il corpo e ha subito un intervento d’urgenza.

Il poliziotto, definito “eroe”, non è in pericolo di vita e le sue condizioni al momento sono stabili.

Il quotidiano online LecceSette ha pubblicato una foto del poliziotto sorridente e questa mattina Muci ha ricevuto il premier Giuseppe Conte in ospedale. L’immagine dei due con la stretta di mano è stata pubblicata su Instagram.

La vittima dell’incidente sulla tangenziale di Bologna è l’autista del tir Andrea Anzolin, 42 anni, vicentino.

L’incidente

Un camion che trasportava furgoni si è scontrato un tir cisterna, che conteneva materiale infiammabile: ne sono seguite due grandi esplosioni che hanno devastato la strada e causato ingenti danni in tutta la zona circostante.

L’incidente ha avuto luogo sul raccordo autostradale, all’altezza di Borgo Panigale, nel tratto lungo il ponte della tangenziale, che è crollato.

Le concessionarie di auto Fiat e Peugeot che si trovano sotto il ponte a quel punto hanno preso fuoco, causando numerose esplosioni secondarie dei mezzi lì presenti. riccardo muci incidente bologna borgo panigale

Le fiamme si sono poi allargate ad altre auto delle concessionarie che si trovano in via Caduti di Amola, a Borgo Panigale.

Una colonna di fiamme si è alzata dal concessionario insieme a un denso fumo nero.

Polizia, vigili del fuoco e ambulanze sono sul posto per soccorrere i feriti. riccardo muci incidente bologna borgo panigale

I detriti dell’incidente sono schizzati lontano e hanno provocato danni anche agli edifici nelle vicinanze.

La polizia ha aperto un’inchiesta. riccardo muci incidente bologna borgo panigale

I vigili del fuoco sono intervenuti con un elicottero e sono riusciti a domare le fiamme di una delle due concessionarie.  Sul posto anche gli Usar (Urban search and rescue) e l’unità cinofila.

Il traffico nella zona è stato completamente bloccato per diverse ore. riccardo muci incidente bologna borgo panigale

La società Autostrade ha spiegato che la chiusura si è resa necessaria a causa di un camion in fiamme al chilometro 3.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus