Me

Ora che ha compiuto 5 anni, baby George ha un obbligo preciso verso la regina Elisabetta

Il figlio di William e Kate dovrà rispettare un'importante regola del protocollo reale

Immagine di copertina
Baby George, suo padre William e la regina Elisabetta

Come è ormai noto, l’etichetta della famiglia reale britannica prevede numerose regole da seguire.

Tra le “vittime” del protocollo c’è Meghan Markle, la moglie del principe Harry, più volte incappata in errori e disattenzioni che le hanno attirato anche le antipatie di alcuni britannici.

Anche per i più piccoli, però, le cose sono tutt’altro che semplici. Baby George, ad esempio, ha appena festeggiato il suo quinto compleanno (il 22 luglio scorso).

Una ricorrenza certamente festosa, ma che rappresenta anche un momento di passaggio per il primo figlio del principe William e di Kate Middleton.

George, infatti, da adesso in poi avrà un obbligo nei confronti della bisnonna, la regina Elisabetta, che non potrà non rispettare. Nello specifico, dovrà chinare il capo in segno di rispetto e di saluto ogni qualvolta la incontrerà.

Al momento il piccolo George, idolo dei social in particolare a causa della pagina “Baby George ti disprezza”, è in vacanza alle Maldive, e non è stato ancora messo alla prova. Vedremo se, una volta tornato a corte, sarà più “preciso” della zia Meghan Markle nel rispetto del protocollo.

Le regole del protocollo imposte ai bambini della famiglia reale

Chinare il capo di fronte alla bisnonna non è certo l’unica regola che George, come gli altri bambini della famiglia reale, è costretto a seguire.

Ecco 10 regole assurde che i bambini della famiglia reale devono seguire e rispettare.

No a soprannomi e nomignoli

I royal babies non possono avere soprannomi e devono essere chiamati con il loro nome completo. Niente vocina tenera della mamma sia in pubblico che in privato.

La regola dell’abbigliamento è valida anche per i più piccoli

Non vedrai mai la principessa Charlotte con una maglietta della Barbie, dei My Little Pony o di qualche altra principessa come lei, né vedrai mai il principe George indossare una maglietta con qualche supereroe.

La famiglia reale ha un codice di abbigliamento molto severo e questo include in particolare i bambini.

Il dress code inizia prestissimo: baby George è obbligato a indossare pantaloncini corti in qualsiasi stagione dell’anno (il pantalone lungo sul bambino fa troppo “suburban”, secondo la tradizione) fino al compimento degli 8 anni.

Per quanto riguarda invece la principessa Charlotte, indosserà sempre un vestitino e un cardigan e, a seconda del clima, potrebbe indossare collant.

Quando diventerà una giovane donna la piccola Charlotte non potrà comunque indossare i pantaloni, se non in occasioni legate allo sport e all’aria aperta. In ogni caso, mai di sera.

Smettere di mangiare quando smette la regina

Anche i bambini sono soggetti a questa regola, quindi bando ai capricci tipici dei bambini durante i pasti.

Devono imparare più lingue

In quanto reali sono conosciuti in tutto il mondo e quindi devono spesso viaggiare per le visite ufficiali in diversi paesi.

I bambini della famiglia reale iniziano a studiare diverse lingue fin da subito.

Il principe George e la principessa Charlotte hanno già iniziato a parlare lo spagnolo e Baby George sa già contare in più lingue.

Niente regali a Natale

La maggior parte dei bambini deve aspettare la mattina del giorno di Natale per vedere cosa ha portato sotto l’albero Babbo Natale e per aprire i regali.

Campagna regione lazio

I bambini della famiglia reale in realtà fanno il contrario e aprono i loro regali alla vigilia.

Questa regola deriva da una tradizione tedesca che la famiglia reale seguì per anni.

No selfie e no social network

Nessun membro della famiglia reale è autorizzato a scattare selfie da soli o con qualcun altro.

Il principe George e la principessa Charlotte nati nell’era dei social quando diventeranno adolescenti dovranno rispettare questa regola dell’etichetta reale e non avranno il permesso di utilizzare i social network come sono liberi di fare tutti i loro coetanei.

La principessa Charlotte e il principe George hanno ricevuto molti doni da tutto il mondo e, come bambini reali, devono accettare tutti questi regali gentilmente e sorridere.

Hanno le guardie del corpo

La regina ha le guardie reali che vegliano su di lei e su tutti i membri della sua famiglia.

Per tenere i bambini particolarmente al sicuro, devono avere una protezione personale, senza se e senza ma.

Questo potrebbe non infastidire il principe George e la principessa Charlotte adesso che sono molto piccoli; tuttavia quando saranno adolescenti, potrebbero trovarlo un po’ fastidioso.

C’è l’account @KensigtonRoyal che divulga tutto ciò che è necessario per loro.

Devono accettare i regali con grazia

Essere un reale è come essere una celebrità. Le persone sono così interessate a loro e alla vita che conducono che sono disposte a fare qualsiasi cosa, anche solo per incontrarle. Spesso ricevono molti, molti doni.

Non si può volare con il papà

Una delle più grandi regole che i bambini reali devono seguire è che non possono viaggiare con i loro genitori. C’è una regola che afferma che a due eredi al trono non è permesso viaggiare insieme.

Quando baby George compirà 12 anni, non potrà più salire sullo stesso aereo del padre. Due eredi al trono in una volta non sono una perdita ammissibile.

No ai giochi di società come Monopoli

La famiglia reale non può giocare a Monopoli. È considerato un gioco vizioso, competitivo e concentrato su subdole mire espansionistiche.