Me

Parigi, reagisce al molestatore e viene schiaffeggiata. Il video che ha scioccato la Francia

Una studentessa ha reagito alle molestie verbali di un uomo ed è stata colpita al volto. Ha deciso di denunciare l'aggressore; il filmato di quanto accaduto è diventato virale

Immagine di copertina
Un fermo immagine del filmato

Una studentessa francese è stata molestata da un uomo in una strada di Parigi; l’uomo le ha rivolto commenti volgari per poi prenderla a schiaffi quando lei gli ha detto di fermarsi.

Marie Laguerre, questo il nome della studentessa di 22 anni, ha condiviso il video dell’uomo che la schiaffeggiava fuori da un caffè nel nord-est della capitale francese. Il filmato è diventato virale ed è stato diffuso in un momento in cui il governo sta spingendo per imporre multe da comminare sul posto per le molestie di strada.

I trasgressori dovranno pagare tra i 90 e i 750 euro; si tratta di un pacchetto di misure che è stato presentato dai deputati francesi a maggio e che dovrebbe completare il suo iter in parlamento questa settimana.

Tornando all’episodio in questione, Marie Laguerre stava tornando a casa lo scorso martedì, nel 19essimo arrondissement di Parigi, quando un uomo ha iniziato a farle commenti osceni “con connotazioni sessuali”, ha spiegato la studentessa in un’intervista a una radio francese.

“Non era la prima volta che accadeva –  ha spiegato – mi sono arrabbiata e gli ho detto di stare zitto”.

A quel punto l’uomo le ha scagliato contro un portacenere, mancandola di pochi centimetri. Dopo essersi scambiati alcuni insulti, l’aggressore le si è avvicinato e l’ha colpita con uno schiaffo sulla guancia, continuando a urlarle contro.

Mentre le persone sedute al bar se la prendevano con l’aggressore, la ragazza è dapprima tornata a casa, ma in seguito ha deciso di tornare al caffè per raccogliere le dichiarazioni dei testimoni e andare dalla polizia.

Il proprietario le ha dato il video per facilitare la cattura dell’aggressore. Il filmato ha avuto più di un milione di visualizzazioni. Marie Laguerre ha detto che fronteggiare tali aggressioni è difficile, ma che per tutte le donne che ne sono state vittime è arrivato il momento di dire basta.

“Non posso tacere e non dobbiamo rimanere in silenzio”, ha scritto su Facebook. I procuratori di Parigi hanno aperto un’inchiesta su quanto accaduto, anche se l’uomo deve ancora essere rintracciato.

Ecco il video: