Me

Ascolti tv lunedì 30 luglio 2018: vince Temptation Island su Canale 5 | Auditel di ieri sera

Canale 5 all 22,4% di share, Tutto Può Succedere su Rai 1 al 13,9%

Immagine di copertina

Ascolti tv lunedì 30 luglio 2018 | Vince Temptation Island su Canale 5 | I dati Auditel di ieri sera

Temptation Island 2018 si aggiudica per la quarta volta consecutiva la prima serata del lunedì: il reality di successo firmato Maria De Filippi e trasmesso su Canale 5 mantiene stabile il suo gradimento, registrando un totale di 3.738.000 telespettatori e il 22,4% di share – sette giorni fa risultato molto simile, 3.981.000 contatti e 22,5%.

Rai 1 con la fiction in prima visione Tutto Può Succedere si ferma un milione sotto: 2.659.000 telespettatori e 13,9% di share. Terza piazza per Rai 3 con Parlo da sola – Speciale Anna Marchesini (1.458.000 e 7,5%).

Questi gli altri risultati del prime time di ieri: su Italia 1 R.I.P.D. – Poliziotti dall’aldilà segna 1.256.000 telespettatori e il 6,3%, a seguire Rai 2 con Squadra Speciale Cobra 11 (1.028.000, 5,8%), Rete 4 con Spy Game (638.000, 3,7%), La7 con Il Club delle Prime Mogli (404.000, 2,2%), Rai Movie con Bandolero (408.000, 2%), Nove con La Maschera di Ferro (325.000, 1,8%) e Tv8 con Heat – La Sfida (270.000, 1,6%).

> Qui tutto quello che c’è da sapere sull’ultima puntata di Temptation Island

Ascolti tv lunedì 30 luglio 2018 | Pomeriggio | Preserale | Access prime time | Seconda serata

In access prime time vince Rai 1 con Techetechetè – Speciale Anna Marchesini che sfiora i quattro milioni di telespettatori (3.937.000, 20,4%),  Su Canale 5 Paperissima Sprint Estate su Canale 5 si ferma ai due milioni e mezzo (2.542.000, 13,4%).

> Qui tutto quello che c’è da sapere su come vedere la Serie A 2018 2019 in tv

Nel preserale record per Reazione a Catena su Rai 1: 4.137.000 telespettatori, 29,5% di share.

In seconda serata su Canale 5 Shades of Blue supera la doppia cifra: 11,7%, 618.000 contatti.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus