Me
Fca, Mike Manley è il successore di Sergio Marchionne
Condividi su:
Mike Manley
Mike Manley nuovo Ceo di Fca

Fca, Mike Manley è il successore di Sergio Marchionne

Alla guida del colosso Fiat Chrysler l'ormai ex responsabile di Jeep

30 Lug. 2018
Mike Manley
Mike Manley nuovo Ceo di Fca

Successore Marchionne: è Mike Manley il nuovo amministratore delegato di Fca

È Mike Manley il nuovo amministratore delegato di Fca.

Il responsabile del marchio Jeep e membro del Group executive council (Gec) prende il posto di Sergio Marchionne alla guida del colosso Fiat Chrysler.

Oggi, nel quartier generale della Fiat al Lingotto in via Nizza 250, si sono infatti svolti i consigli di amministrazione di Fca, Ferrari e Cnh, riuniti per decidere la nuova carica di CEO.

Marchionne qualche settimana fa si è sottoposto a un intervento chirurgico alla spalla. La sua ultima apparizione pubblica risale allo scorso 26 giugno, in occasione di una cerimonia di consegna di una Jeep ai Carabinieri di Roma. Le condizioni di salute di Marchionne sono peggiorate nelle ultime ore.

Il Ceo italo-canadese, 66 anni compiuti a giugno scorso, aveva già annunciato le sue dimissioni dalla carica di amministratore delegato di Fca con l’approvazione del bilancio 2018, in coincidenza quindi con l’assemblea dei soci del prossimo anno.

Successore Marchionne Fca: il nome del nuovo Ceo

Quattro i nomi che erano trapelati, tra cui proprio quello di Manley:

  • Alfredo Altavilla – responsabile Emea del gruppo
  • Richard Palmer – direttore finanziario di Fca
  • Mike Manley – responsabile di Jeep
  • Pietro Gorlier – amministratore delegato di Magneti Marelli

Nei giorni scorsi il gruppo ha invece smentito il nome del numero di Vodafone, Vittorio Colao.

“Come già più volte dichiarato dalla società è previsto che l’avvicendamento avvenga a tempo debito, con una soluzione interna a seguito di un preciso processo decisionale da tempo in corso” ha fatto sapere Fca in una nota ufficiale.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus