Me
Modella si scatta un selfie con il padre appena morto e lo posta su Instagram
Condividi su:
modella selfie padre morto

Modella si scatta un selfie con il padre appena morto e lo posta su Instagram

Jelica Ljubicic è stata travolta dalle critiche dagli utenti del web a ha cancellato la foto. "Sei una persona malata", era stato un commento

29 Ago. 2018
modella selfie padre morto

Il padre era morto da pochi minuti e sua figlia, una modella serba, ha scattato un selfie con il cadavere, steso nel letto di un ospedale, e l’ha pubblicata su Instagram.

Jelica Ljubicic, questo il nome della ragazza, ha postato l’immagine sul suo account personale, accompagnandola con emoticon che strasmettono tristezza e con la didascalia “riposa in pace, sarai sempre nei nostri cuori”.

“Abbiamo combattuto come abbiamo potuto ma non è dipeso dalla nostra volontà. Non siamo noi a decidere quanto a lungo vivremo”, ha scritto la giovane donna. “Ci ha lasciato all’età di 67 anni. Grazie per tutto. Sono grata di essere stata tua figlia e di averti avuto come padre”.

Le reazioni degli utenti sono state immediate. “Sei una persona malata”, è stata una critica. “Non posso credere a cosa sto leggendo. Non c’è speranza a questo mondo”, è l’opinione di un’altra utente.

“È vile e disgustoso”, si legge ancora nei commenti alla foto. “Questo sarebbe l’amore per il proprio padre?”.

“Una persona che non vede l’ora di pubblicare la foto del proprio padre morto per prendere qualche like non è nemmeno degna di essere chiamata persona”, hanno continuato ad affermare gli attacchi a Jelica. “Sei una persona malvagia”, scrive un altro.

“È davvero incredibile ciò che questa foto mostra, quanta insensibilità”, è l’opinione di un nuovo utente.

Le critiche ricevute hanno spinto Jelica Ljubicic a cancellare la foto dai social.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus