Me
Il cane sta male durante le vacanze in Sardegna e il magnate russo lo spedisce a casa col jet privato
Condividi su:
cane jet privato
Il padrone, ricco imprenditore russo in vacanza in Sardegna, ha deciso di far visitare d'urgenza il cane dal suo veterinario di fiducia, in Russia. Credit: AFP

Il cane sta male durante le vacanze in Sardegna e il magnate russo lo spedisce a casa col jet privato

Il padrone del cane, ricco imprenditore russo, accortosi che il cane non stava bene, ha deciso di farlo visitare dal veterinario di fiducia, in Russia

29 Lug. 2018
cane jet privato
Il padrone, ricco imprenditore russo in vacanza in Sardegna, ha deciso di far visitare d'urgenza il cane dal suo veterinario di fiducia, in Russia. Credit: AFP

Si trovava in vacanza a Santa Margherita di Pula, in provincia di Cagliari, quando il suo cane si è sentito male. A quel punto, il padrone gli noleggia un jet provato per rispedirlo a casa, in Russia.

Un cane fortunato, il cui padrone non è proprio un turista qualsiasi in vacanza in terra sarda. L’uomo, infatti, è un magnate russo. Disposto a tutto per il suo amico a quattro zampe, a quanto pare.

L’uomo, vedendo che la salute del suo cane non verteva in buone condizioni, ha deciso di farlo visitare da un veterinario. Proprio come avrebbe fatto chiunque. Il problema è, però, che il magnate ha voluto che il cane fosse visitato dal suo medico di fiducia. Un veterinario che, appunto, lavora in Russia, dove l’uomo e il cane vivono.

Durante il soggiorno, l’animale ha iniziato a non stare bene. Complici probabilmente il clima che non è esattamente quello russo e il cambio di alimentazione, il cane ha manifestato sintomi di malessere.

Preoccupato per lo stato di salute dell’animale, il milionario ha deciso di rispedirlo a casa. Il prima possibile. Perciò la scelta di affittare addirittura un intero jet privato per il cane e farlo visitare dal veterinario che si occupa di lui in Russia.

Una decisione del tutto insolita e bizzarra che ha colpito tanti. Qualsiasi cosa ci sia stata alla base del malessere del cane, l’imprenditore non ha voluto sottovalutarla, tanto da spendere una cifra da capogiro pur di far rientrare fido in fretta.

Certo, il magnate non voleva rinunciare al suo soggiorno in Sardegna. Per questo ha scelto di far scortare il cane fino alle mani fidate del veterinario russo. Una volta a casa, il medico ha potuto confermare la diagnosi di stress e a quel punto il cane è stato imbarcato sul jet diretto in Sardegna, dove ha potuto continuare a trascorrere la villeggiatura insieme al resto della famiglia.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus