Me

“La città di Iga assume ninja”, ma l’annuncio di lavoro è falso

Il fraintendimento è stato causato da un'emittente statunitense che ha male interpretato l'annuncio della città giapponese

Immagine di copertina
Credit: Getty Images

Una città giapponese è stata costretta a chiarire il contenuto di un annuncio di lavoro che aveva pubblicato nei giorni precedenti, specificando che non stava cercando dei ninja da assumere.

I funzionari locali della città di Iga, che si autodefinisce il luogo di nascita dei ninja, hanno ricevuto un’ondata di richieste da tutto il mondo.

Proprio per questo hanno dovuto pubblicare una dichiarazione in cui hanno specificato che c’era stato un malinteso, invitando gli utenti a “fare attenzione al vero contenuto dell’annuncio”.

Il disguido è stato causato da un’emittente statunitense che ha riportato erroneamente la notizia.

Il 16 luglio, la National Public Radio ha riportato nel suo podcast The Indicator from Planet Money che la città di Iga stava cercando di aumentare il numero di turisti puntando su una strategia che mirava a riportare in auge la figura dei ninja.

“Iga costruirà un secondo museo dei ninja, ma si trova ad affrontare un’importante carenza di manodopera che interessa anche i ninja”, ha comunicato la giornalista Sally Herships nel podcast di NPR.

“C’è una carenza di ninja, o per essere precisi, una carenza di persone interessate a fingersi dei ninja”.

La giornalista ha anche aggiunto che i “ninja” in Giappone guadagnano all’anno tra i 23mila e gli 85mila dollari all’anno.

Il podcast NPR ha dato così il via a un frenetico dibattito online e molti utenti hanno diffuso la notizia secondo cui la città di Iga stava cercando di assumere dei ninja con uno stipendio di 85mila dollari all’anno.

L’emittente ha poi chiarito che il sommario del suo podcast era stato “sintetizzato in modo errato” e che la notizia riportata poteva essere stata fraintesa dagli ascoltatori.

La NPR aveva pubblicato un podcast in cui affermava che Iga “deve affrontare un problema serio, non ci sono abbastanza persone che si addestrano per essere ninja, nemmeno con uno stipendio di 85mila dollari all’anno”.

“Dopo che la storia è stata pubblicata online, alcune informazioni contenute nella notizia potrebbero essere state fraintese sui social media o riportate male da altri media”, hanno commentato dall’emittente NPR.

Dopo la condivisione della notizia, a Iga sono arrivate 115 richieste da 23 paesi diversi per essere assunti come nina professionisti.