Me

Compie 113 anni Masako Nonaka, l’uomo più vecchio del mondo ancora in vita secondo il Guinness dei Primati

È giapponese, gestisce un centro termale con la famiglia e ha una mente incredibilmente lucida

Immagine di copertina
Masako Nonaka. Credits: AFP

L’uomo ancora in vita più vecchio del mondo secondo il Guinness dei Primati, il giapponese Masazo Nonaka, ha appena festeggiato il 113esimo compleanno.

Nato ad Ashoro, una piccola cittadina dell’isola giapponese di Hokkaido, il vecchietto è vecchio quanto la teoria della relatività di Einstein.

Nonaka ha vissuto tutta la vita ad Ashoro insieme a sei fratelli e a una sorella. Si è sposato nel 1931, lo stesso anno dell’invasione giapponese della Manciuria, e ha avuto cinque figli. La moglie è morta nel 1992. Per tutta la vita ha gestito un onsen, un centro termale tradizionale, ma da anni si gode una lunghissima pensione.

Secondo i nipoti, il nonnino non necessita di cure particolari, legge quotidianamente il giornale, segue volentieri incontri di sumo e segue con interesse l’opera. La sua mente è incredibilmente lucida, pur avendo visto passare davanti agli occhi due guerre mondiali che hanno trasformato completamente la sua terra natia.

Il suo segreto per una vita tanto lungo? I dolci. Secondo Nonaka, ciò che gli ha portato tanta longevità è il fatto di mangiare tantissimi dolci e fare molti bagni termali.

Secondo la figlia, però, la ragione sarebbe da imputare piuttosto a una mancanza di stress: Nonaka vive, infatti, la vita seguendo soltanto le proprie regole. “Se c’è qualcosa che non vuole, farà in modo che tutti lo sappiano”, ha continuato la donna, parlando al Guinness World Record.

Il titolo di uomo più vecchio al mondo gli è stato assegnato dopo la morte dello spagnolo Francisco Nuñez Olivera nel gennaio 2018, a 113 anni.

Secondo The Post, Nonaka potrebbe però non essere davvero il più longevo al mondo. Ci sarebbe in Sud Africa un uomo di nome Fredie Blom che avrebbe compiuto 114 anni in maggio. Blom non ha mai inviato una candidatura per essere riconosciuto per il record.

L’uomo più vecchio mai esistito nel Libro dei Record è un altro giapponese,  Jiroemon Kimura, morto all’età di 116 anni nel 2013. La donna più longeva di sempre è invece una francese, Jeanne Louise Calment, vissuta 122 anni: tra il 1875 e il 1997.

Sono diversi, invece, gli uomini dai certificati di nascita non riconosciuti che potrebbero vantare altrimenti il titolo. Primo tra tutti l’indonesiano Mbah Gotho, morto a quelli che avrebbero potuto essere 147 anni, secondo i suoi documenti.

Un’altra giapponese ancora, Nabi Tajima, morta nell’aprile 2018, era l’ultima persona al mondo ad essere nata nel diciannovesimo secolo. Nata nel 1900, Tajima rimane l’asiatica arrivata alla più tarda età al mondo, morendo all’età di 118 anni.