Me

Young Signorino, il rapper è finito nei guai per l’ultimo video girato in una piscina abbandonata

Pubblicato su YouTube il video ha raggiunto in poco più di ventiquattro ore mezzo milione di visualizzazioni, ma oltre al successo gli ha portato anche una denuncia

Immagine di copertina
Un frame del nuovo video di Young Signorino girato in una piscina abbandonata alle porte di Milano

Young Signorino, all’anagrafe Paolo Caputo, il rapper diciannovenne con il volto tatuato, è finito nei guai per il suo ultimo video musicale.

Il filmato dell’ultimo brano “Vestito nudo” è stato infatti girato in una piscina abbandonata alle porte di Milano, a Pantigliate. Pubblicato su YouTube il video ha raggiunto in poco più di ventiquattro ore mezzo milione di visualizzazioni, ma oltre al successo gli ha portato anche una denuncia.

Il rapper è stato querelato dal sindaco di Pantigliate Claudio Veneziano per essersi intrufolato con la sua troupe senza alcuna autorizzazione nell’ex parco acquatico abbandonato a girare il suo ultimo videoclip.

Nel verbale di denuncia si legge: “In data 17 luglio 2018 per tramite di un collaboratore, ricevo sulla mia utenza mobile un video, girato proprio all’interno dell’ex parco acquatico, come facilmente intuibile, senza che ci sia stata fatta alcuna comunicazione o richiesta di permesso, ciò pertanto a nostra insaputa e mediante una evidente violazione di domicilio”.

La struttura della ex piscina è in uno stato di abbandono dal 2014, anno in cui la società che la gestiva è fallita.

Il sindaco Claudio Veneziano dichiara:  “Nello specifico il video in questione ha per protagonista il giovane cantante che, seminudo, nella circostanza accompagnato da un numero indefinito di persone che lo “riprendevano” nelle performances, si muove liberamente all’interno della struttura, salire in piedi sui dismessi scivoli, nella zona della decrepita palestra e mettendone volontariamente in evidenza il totale degrado in cui versa la struttura”.

Young Signorino chi è

Young Signorino, all’anagrafe Paolo Caputo, diciannovenne di Cesena, è uno tra gli esordienti della trap, quel genere musicale amatissimo dalle nuove generazioni definito come l’evoluzione della musica Rap.

Young Signorino si definisce il “figlio di Satana”, contestato da molti e apprezzato da altri, i tatuaggi che ha sul volto hanno ispirato anche un filtro per le foto di Instagram e i suoi video raggiungono migliaia di visualizzazioni nel giro di poche ore.

Gianni Morandi, con il filtro Instagram ispirato a Young Signorino

Ecco il video di Young Signorino, che gli è costato una denuncia