Me

Roma, adesca bambina di 12 anni: arrestato un 40enne per pedopornografia

Immagine di copertina

Un uomo di 40 anni, M.M., è stato arrestato a Roma con le accuse di adescamento, atti sessuali con minorenne e detenzione di materiale pedopornografico.

La presunta vittima è una bambina di 12 anni che abitava nello stesso stabile dell’uomo. M.M., di professione autotrasportatore, avrebbe intrattenuto un rapporto di corrispondenza con la 12enne attraverso messaggi sul cellulare.

Dopo lo scambio di messaggi, avrebbe anche invitato e convinto la bambina a recarsi nel suo appartamento. Negli SMS, secondo quanto riportato dagli investigatori, l’uomo inviava immagini intime, e il tono generale delle conversazioni era del tutto inopportuno in considerazione dell’età della bambina.

La polizia postale ha quindi proceduto alla perquisizione dell’appartamento dell’autotrasportatore, sequestrando ogni tipo di dispositivo che potesse contenere immagini o messaggi compromettenti.

In seguito all’analisi del materiale sequestrato, l’autorità giudiziaria ha emesso il provvedimento di arresto, eseguito dagli agenti del Compartimento polizia postale di Roma.

A denunciare l’uomo era stata la madre della bambina: la donna aveva sorpreso sua figlia n biancheria intima mentre si faceva delle fotografie e dei filmati con il proprio cellulare. Da lì i sospetti e la stretta sorveglianza nei confronti della 12enne, che hanno poi fatto scattare la denuncia.