Me
È in arrivo la prima serie TV con una supereroina lesbica
Condividi su:
serie tv supereroina lesbica
Il personaggio di Batwoman è stato reintrodotto come apertamente gay nel 2006.

È in arrivo la prima serie TV con una supereroina lesbica

Nella nuova serie di CW basata sui personaggi dei fumetti DC Comics, Batwoman è apertamente lesbica

13 Ago. 2018
serie tv supereroina lesbica
Il personaggio di Batwoman è stato reintrodotto come apertamente gay nel 2006.

Il network televisivo statunitense The CW sta lavorando alla prima serie TV live-action con protagonista una supereroina apertamente lesbica. Si baserà sui fumetti della casa editrice DC Comics che vedono come personaggio principale Kate Kane, ovvero Batwoman.

Inventata come interesse amoroso di Batman begli anni ’50 per allontanare i pettegolezzi secondo i quali anche il famoso uomo pipistrello sarebbe stato omosessuale, Kate Kane è stata reintrodotta nell’universo DC come personaggio apertamente omosessuale nel 2006.

Da allora, è il personaggio DC di più alto calibro a essere mai stato scritto come chiaramente LGBT.

La sinopsi della nuova serie TV, pubblicata da poco da The CW, descrive Kate Kane come “una street fighter altamente addestrata e apertamente lesbica pronta a spegnere la criminalità risolta in una città fallita”.

Con una passione per la giustizia sociale, Batwoman non ha problemi a dire sempre quello che pensa, ma dovrà combattere i propri demoni interiori prima di poter diventare l’eroina di cui Gotham City ha bisogno.

Ebrea e fidanzata con una poliziotta, Batwoman è un personaggio molto intrigante nel suo completo rosso e nero da supereroe.

La casa editrice DC è da tempo all’avanguardia quando si parla di visibilità LGBT nei propri fumetti. Recentemente ha introdotto la prima coppia di supereroi gay e fidanzati, Midnighter e Apollo. Anche la sorella di Supergirl, tradotto sul piccolo schermo da CW dal 2016, è omosessuale.

“Per molti di noi, queste storie sono un modo per relazionarci con il mondo. Ci immergiamo nei libri, nei fumetti e nei film da quando siamo bambini: ci insegnano l’amore, la perdita e tutto ciò che sta in mezzo,” scrive su Metro la giornalista e attivista per i diritti LGBT Holly “Bucky” Ringsell.

Con una supereroina apertamente lesbica, quindi, Ringsell dice che le cose cambieranno per il meglio: “Vedremo qualcuno che combatte per la giustizia, indossa con fierezza la propria identità, dà del filo da torcere a Batman e riesce a fare tutto ciò indossando degli stivaletti rosso acceso”, ha detto.

“Ci saranno bambini, adolescenti e adulti che potranno ammirare una supereroina lesbica mentre guida la lotta contro i cattivi”, continua, spiegando come questo sia importante soprattutto nella società statunitense contemporanea.

Cosa si sa per ora della nuova serie 

La nuova serie di CW in cui apparirà la prima supereroina apertamente lesbica farà parte dell’Arrowverse, ovvero l’universo fantastico messo in scena dall’emittente statunitense seguendo le storie dei fumetti DC.

Questo universo include già, per ora, i supereroi Arrow, The Flash, Supergirl e Black Lightning, oltre ai personaggi che animano la serie TV Legends of Tomorrow.

Prima di approdare sul piccolo schermo con la propria personale serie, però, Batwoman apparirà già a dicembre in occasione di un episodio crossover mandato in onda da CW.

Recentemente, l’attrice australiana LGBT Ruby Rose ha confermato che sarà lei il volto di Batwoman.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus