Me
American Eagle lancia una campagna con modelle disabili e malate di cancro
Condividi su:
american eagle disabilità
Il marchio statunitense lancia una linea di intimo e sceglie come modelle delle donne disabili.

American Eagle lancia una campagna con modelle disabili e malate di cancro

Il marchio statunitense ha scelto di promuovere la diversità con la collezione di intimo "Aerie"

19 Lug. 2018
american eagle disabilità
Il marchio statunitense lancia una linea di intimo e sceglie come modelle delle donne disabili.

Il marchio statunitense di abbigliamento American Eagle ha lanciato una campagna pubblicitaria in cui ad indossare i capi di intimo della collezione Aerie sono delle modelle con disabilità o malate di cancro.

Nella pubblicità della nota griffe statunitense, come si legge sull’Independent, una delle modelle della campagna Aerie è raffigurata con una borsa per la colostomia, un’altra è stata fotografata con le stampelle, mentre un’altra indossatrice posa sulla sedia a rotelle.

Ognuna di loro indossa gli articoli della nuova collezione del marchio, con tanto di bandeau e bralette di pizzo. Una delle indossatrici ha il diabete di tipo 1 ed è raffigurata con la sua pompa per l’insulina, da cui non si separa mai.

Sul blog di Aerie, le modelle si confessano e raccontano che cosa ha significato questa esperienza:
“Sono così grata per questa opportunità”, ha detto Jenna Kutcher. “Voglio dare alle donne la possibilità di sapere che non sono mai sole”.

Lei che nella vita fa l’imprenditrice e ha prestato il suo corpo alla campagna, si sente di dover spronare le donne di tutto il mondo a provare sempre a raggiungere i propri obiettivi: “Se una ragazza che viene da una piccola città del Minnesota riesce a farcela come imprenditrice, sognatrice e ora come modella, anche tu puoi farcela”. “La vita non è sempre perfetta – ha detto ancora Jenna – l’amor proprio non è sempre facile, ma c’è così tanto potere nel mettersi in mostra e io prometto di farlo!”.

La modella Abby Sams, costretta su una sedia a rotelle, posta una foto sul suo account Twitter e, entusiasta, scrive di non poter credere di essere finita nella campagna dell’American Eagle. “Aerie ha appena pubblicato alcune delle mie foto! Gente, guardate questa rappresentazione della disabilità. Guardatemi, anche perché non riesco a credere che io sono così”.

Le indossatrici della linea di lingerie Aerie di American Eagle.

Migliaia e migliaia le condivisioni delle foto della campagna Aerie sui social network. I sostenitori dell’iniziativa hanno sottolineato come sia stato un gesto lungimirante, quello dell’American Eagle, elogiando l’impegno del marchio per una diversa rappresentazione della disabilità. Impegno che mette in atto proponendo come protagoniste della campagna pubblicitaria una ampia gamma di “tipi” di corpi.

“Finalmente una modella che mi assomiglia”, scrive su Twitter una donna, postando la foto di una pubblicità con una modella con una pompa dell’insulina infilata nel reggiseno, probabilmente pensando alla sua storia. E ancora: “Aerie sta facendo qualcosa di veramente speciale! Non ho mai visto la rappresentazione della diversità rispetto all’età, all’etnia, all’abilità e alla taglia da un’azienda come sta facendo l’American Eagle!”.

E c’è anche chi si commuove, ritrovandosi nelle storie delle modelle che posano per il marchio. Tra i tanti tweet, anche quello di una madre, alla cui figlia American Eagle ha chiesto di indossare un capo per la campagna: “Ho letteralmente pianto quando ho visto questa foto oggi. Grazie Aerie per aver reso mia figlia un po’ meno a disagio a causa del suo diabete”.

Il famoso marchio statunitense si è distinto anche in passato per campagne di tipo inclusivo. “Ora più che mai vogliamo incoraggiare le donne di tutto il mondo a sentirsi in grado di abbracciare le loro qualità uniche e il loro vero io”, ha detto Jennifer Foyle, presidente del marchio di Aerie parlando dell’impegno dell’etichetta per rappresentare le diversità.

Alla nuova campagna partecipa anche Aly Raisman, vittima di abusi sessuali, che a proposito dell’iniziativa di American Eagle ha affermato: “Sono così orgogliosa di essere in questa campagna e di poter posare in intimo e in costume da bagno, perché so che posso fare tutto ciò che voglio”.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus