Me

In Texas una donna è accusata di aver staccato a morsi e ingoiato il naso di una conoscente

La donna aggredita ha urgente bisogno di un intervento di chirurgia plastica ma non possiede un'assicurazione sanitaria

Immagine di copertina
Jessica Collins

Una donna della cittadina di Conroe, in Texas, negli Stati Uniti, è stata arrestata per aver prima morso e poi ingoiato una grossa porzione di naso di una conoscente.

Il nome della donna arrestata è quello di Jessica Collins, 41 anni, che è accusata di aggressione e di lesioni corporali.

Secondo quanto riportato da Eyewitness News, la donna aggredita da Collins ha detto di aver “paura di lasciare la sua camera da letto”.

“È l’unico posto dove mi sento al sicuro”, ha detto la vittima, la cui identità è rimasta anonima e a cui è stato il nome di fantasia “Tatiana”.

Tatiana ha raccontato di essersi recata in un bar la notte dell’11 luglio 2018 insieme alla sua vicina di casa e a Jessica Collins.

Dopo aver bevuto degli alcolici nel locale, le donne sono andate a casa della vittima, e a quel punto Collins ha cominciato a chiedere di avere ancora più alcol e sigarette.

Secondo quanto riferito da Tatiana, quando ha chiesto a Jessica Collins di lasciare la sua proprietà, lei le è saltata addosso e l’ha gettata a terra prendendola per i capelli.

Proprio in quel momento, Collins ha morso un pezzo del naso di Tatiana e l’ha inghiottito.

“Non ho avuto il tempo di reagire o di respingerla” ha detto Tatiana. “Stavo cercando di reagire in tutti i modi, ma non potevo. Tutto ciò che posso ricordare di quello che è successo è il sapore del sangue nella mia bocca”.

Tatiana dice di essere svenuta diverse volte e di non essersi resa conto che il suo naso era rimasto ferito fino a quando non è stata portata all’ospedale in ambulanza.

“Ho iniziato a chiamare mio marito da quando sono entrata in ambulanza”, ha detto Tatiana. “Stavo urlando, frasi del tipo: ‘Non ho il naso, ho 28 anni e non ho più il naso'”.

I dottori che l’hanno visitata hanno detto a Tatiana che ha bisogno urgentemente di un intervento di chirurgia plastica, ma la donna non possiede un’assicurazione sanitaria.

Secondo i medici, l’intervento chirurgico deve avvenire entro due settimane per evitare che sorgano delle complicazioni maggiori.

Gli amici di Tatiana hanno messo in piedi una raccolta fondi che mira a mettere insieme i 12mila dollari necessari all’intervento di chirurgia plastica ricostruttiva.

Secondo quanto è stato riferito dalle autorità giudiziarie, invece, Jessica Collins è stata rilasciata su cauzione il 16 luglio.

Con questo tweet, il giornalista Tom Abrahams ha rivelato il nome e il volto della donna che ha commesso l’aggressione:

Leggi anche: “Mi staccava la pelle a morsi”, la violenza di genere raccontata dalle donne cilene