Me

Colpo al clan Casamonica: 31 arresti tra Roma e la Calabria, altre 6 persone ricercate

Immagine di copertina

31 persone arrestate, altre sei ricercate. È questo il bilancio provvisorio di una maxi operazione dei Carabinieri del Comando provinciale di Roma contro il clan dei Casamonica.

All’alba di martedì 17 luglio, sono stati eseguiti provvedimenti di arresto sia a Roma sia nelle province di Reggio Calabria e Cosenza.

Alle persone fermate vengono contestati i reati di traffico di droga, estorsione, usura, concessione illecita di finanziamenti, nonché l’aggravante di averli commessi con metodo mafioso, secondo l’articolo 416bis del codice penale, “per avere costituito e preso parte all’associazione mafiosa denominata clan Casamonica”.

Le misure cautelari sono state emesse dal Gip di Roma su richiesta della Direzione distrettuale antimafia della capitale. All’operazione, denominata “Gramigna”, partecipano circa 250 militari del Comando provinciale di Roma con l’ausilio di unità cinofile, un elicottero dell’Arma e personale dell’8 Reggimento “Lazio”.

Secondo gli inquirenti, l’organizzazione criminale avrebbe agito sotto la guida di Giuseppe Casamonica, uscito recentemente dal carcere dopo 10 anni di detenzione.

Nel corso di una conferenza stampa, che si terrà alle 11 alla presenza del procuratore aggiunto della Dda di Roma Michele Prestipino, verrano resi noti i particolari dell’operazione.