Me

I fan di Kylie Jenner stanno raccogliendo soldi per aiutarla a diventare la più giovane miliardaria del mondo

Secondo Forbes Kylie Jenner, la sorellastra di Kim Kardashian, potrebbe presto diventare la più giovane miliardaria self made di sempre e gli utenti della rete vogliono darle una mano

Immagine di copertina
Kylie Jenner

Il settimanale Forbes ha dedicato la copertina del suo numero di agosto a Kylie Jenner, la sorellastra di Kim Kardashian, scrivendo che presto diventerà la più giovane miliardaria self made di sempre.

La ragazza sta quindi per battere sul tempo il creatore di Facebook Mark Zuckerberg, che ha raggiunto lo stesso risultato nel 2008 a 23 anni.

Quando Forbes ha pubblicato la sua copertina, Kylie Jenner aveva un patrimonio di 100 milioni di dollari.

Da quel momento, alcuni utenti su Twitter hanno scherzato sul fatto che avevano intenzione di contribuire ad aumentare il patrimonio della ragazza per farla diventare la più giovane miliardaria del mondo.


“Abbiamo bisogno di raccogliere 100 milioni di dollari per Kylie Jenner così diventerà una miliardaria! Andiamo! Mandiamo un messaggio!”, si legge in un post.

O ancora: “Salto i miei pagamenti per il mantenimento dei figli per aiutare questa donna forte a diventare un’iconica miliardaria!”, ha scritto sul social una donna.

Adesso, però, sembra che lo scherzo sia diventato realtà.

In rete infatti è stato dato il via ad una campagna di crowdfunding “GoFundMe” in onore di Jenner.

A creare la campagna di raccolta fondi è stato Josh Ostrovsky, una celebrità di Instagram che si fa chiamare “L’ebreo grasso”.

Finora sono stati raccolti 268 dollari, circa 240 euro.

“Non voglio vivere in un mondo in cui Kylie Jenner non ha un miliardo di dollari, dobbiamo raccogliere 100 milioni di dollari per aiutarla a raggiungere un miliardo. Per favore spargere la voce, è estremamente importante “.

Questo il messaggio correlato alla campagna per far diventare Kylie Jenner la più giovane miliardaria di sempre.

Mentre la maggior parte delle persone sta donando circa 5 dollari, una persona ha dato 100 dollari su “GoFundMe”.

Tuttavia, se l’obiettivo della campagna non venisse realizzato, i soldi sarebbero restituiti a coloro che li hanno versati.

Fino ad ora, quindi, si tratta di un esempio di satira tipica della rete.

Non è la prima volta infatti che internet viene usato per delle campagne di crowdfunding in favore di una persona estremamente ricca.

Una campagna “GoFundMe” avviata ad aprile ha raccolto oltre  7mila dollari (circa 6mila euro) per acquistare un divano per Elon Musk dopo che l’emittente americana CBS aveva fatto sapere che Musk aveva dormito sul pavimento di una fabbrica di Tesla.

Campagna regione lazio