Me

Rocco Siffredi parla di Matteo Salvini: “È un sex symbol, gli darei una parte in un film”

L'attore e regista pornografico ha espresso il suo parere su alcuni membri dell'attuale governo e dell'opposizione

Immagine di copertina
Rocco Siffredi

In un’intervista alla rivista Rolling Stone, il pornoattore Rocco Siffredi ha detto la sua sull’attuale situazione politica italiana e ha espresso il suo parere da esperto sul ministro dell’Interno.

“Matteo Salvini è un sex symbol e lo potrei mettere già in qualche scena e dargli qualche input, nel caso”, ha commentato il regista e produttore Rocco Siffredi.

I giornalista della rivista ha anche chiesto a Siffredi se ritiene che Matteo Salvini sia davvero il sex symbol dell’estate 2018.

“Lo è”, ha risposto il produttore.

“Sex symbol è carisma e lui è stato seducente”, spiega Rocco Siffredi durante l’intervista.

“Pare abbia convinto un elettorato sempre più indeciso ad andare verso di lui. Le donne sono attirate da una persona carismatica”.

“Poi alla Lega dicono che ce l’hanno duro e Salvini porta alta la bandiera su questa cosa qui”.

Ma cosa piace così tanto del ministro dell’Interno al famoso pornoattore?

“Brutto non è, la faccia da maschio ce l’ha, quindi credo che ci siamo”, ha risposto Siffredi.

“Ultimamente mi hanno chiesto di fare una votazione su alcuni personaggi e a Salvini non ho dato voti bassi. Sembra un uomo al quale piace la sessualità, non mi sembra asettico”.

L’attore non si è limitato a esprimere il suo parere solo su Matteo Salvini.

Rocco Siffredi, infatti, ha anche detto la sua sul ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico e i commenti non sono stati positivi come per Salvini.

“La sua sessualità traspare di meno, lo porterei all’Academy per capire a che livello sta. Ha la faccetta del ragazzo curioso, un po’ perso, non dà molta sicurezza a guardarlo”, ha commentato Siffredi.

Rocco Siffredi si riferisce alla Hard Academy a Budapest, dove lui stesso insegna.

“Salvini invece lo potrei mettere già in qualche scena e dargli qualche input, nel caso”.

La classifica sessuale dei politici italiani si allarga anche ai membri dell’opposizione.

L’attore porno ha parlato di personaggi nuovi e vecchi del panorama italiano.

“Nel Pd Malena è l’unica rimasta con una forte sessualità”.

Il riferimento è a Filomena Mastromarino, in arte Malena, definita la “pornostar del Pd”.

Campagna regione lazio

L’ex attivista dem infatti ha abbandonato la carriera politica per girare un film porno con Siffredi.

Ma i commenti non si limitano solo agli ex militanti della sinistra.

“Ci sono personaggi del Pd che potrebbero dare tanto. La Boschi, l’ho sempre detto, deve essere una molto potente a letto”, ha commentato l’attore.

“Anche se fa finta di essere trasparente e asettica, ma secondo me non lo è. Anche perchè la struttura fisica ce l’ha. Però Malena ha sovrastato tutti. È uscita fuori e ha dato tanto”, ha concluso Siffredi.