Me

Otto rinoceronti neri sono morti in Kenya mentre venivano trasferiti in una nuova riserva

Gli esemplari sono stati intossicati dall'elevata quantità di sale presente nell'acqua che era stata loro fornita

Immagine di copertina
Credit: Afp

Otto rinoceronti neri sono morti mentre venivano trasferiti in una riserva del sud del Kenya, secondo quanto dichiarato dal governo.

I rinoceronti neri sono una specie in via di estinzione e la morte di 8 esemplari è stato definito un “vero disastro” dai funzionari della riserva.

Secondo quanto riferito dal Wildlife Service del Kenya, ad uccidere i rinoceronti neri sarebbe stata l’acqua che è stata data loro e che conteneva più sale del dovuto.

Gli esemplari infatti hanno finito con l’intossicarsi con il sale.

I rinoceronti trasferiti nella riserva del parco nazionale di Tsavo erano in totale 14.

Secondo le stime fornite da Save the Rhino, in tutto il mondo i rinoceronti neri sono meno di 5.500: tutti gli esemplari vivono in Africa e circa 750 in Kenya.

Un’ambientalista locale, Paula Kahumbu, ha chiesto che le autorità si assumano subito la responsabilità di quanto accaduto e che si faccia presto chiarezza sulla vicenda.

Anche Cathy Dean, la presidente dell’associazione Save the Rhino, ha chiesto che venga presto avviata un’indagine a cui devono prendere parte anche esperti provenienti da paesi stranieri.

Il trasferimento di animali in via d’estinzione prevede che gli esemplari siano sedati per la durata del viaggio per essere rianimati una volta arrivati a destinazione.

Anche il World Wide Fund (Wwf), che si occupa del programma di trasferimento insieme al Wildlife Service del Kenya (Kws), ha spiegato in un comunicato che la procedura è “estremamente ardua e non senza rischio”.

“I rinoceronti neri sono sotto enorme minaccia, così gli sforzi per proteggerli meglio, come appunto il loro trasferimento, sono cruciali per le generazioni future”.

Una perdita così grande, tuttavia, non si era mai registrata prima.

L’anno scorso, sono stati 9 i rinoceronti uccisi in Kenya, e a marzo è morto l’ultimo esemplare maschio di rinoceronte bianco del nord, Suda’n, dopo mesi di malattia.

Il Kenya sta cercando di aumentare la popolazione dei rinoceronti neri presenti nel paese e l’obiettivo è di raggiungere i 2mila esemplari.