Me

Spagna, una donna è morta intossicata dopo aver pulito la cucina con prodotti contenenti ammoniaca

La donna aveva chiamato i soccorsi dicendo di sentirsi svenire. Secondo le autorità spagnole tutto lascia pensare a un caso di intossicazione da ammoniaca

Immagine di copertina

Una donna di 30 anni è morta a Madrid per una probabile intossicazione di ammoniaca. La donna aveva trascorso due ore a pulire la cucina della sua casa, usando anche prodotti contenenti ammoniaca.

Aveva chiamato il numero di emergenza dicendo di sentirsi svenire, ma quando i soccorritori sono arrivati nessuno apriva la porta.

Dopo aver forzato la porta, i soccorritori hanno trovato la donna riversa sul pavimento, con un arresto cardiaco in corso. Hanno provato a rianimarla ma non c’è stato niente da fare.

“Tutto indica che si tratta di una intossicazione dall’inalazione dell’ammoniaca”, ha affermato un portavoce dell’Agenzia per la sicurezza e le emergenze di Madrid, citato dal DailyMail.

L’ammoniaca si trova comunemente nei prodotti per la pulizia della casa, inclusi quelli comunemente usati per pulire i vetri o il forno.

L’esposizione ad alte concentrazioni di questa sostanza può provocare bruciore agli occhi, al naso e alla gola. Può anche portare a insufficienza polmonare, insufficienza cardiaca e causare danni cerebrali.

La morte per esposizione ai prodotti per la pulizia della casa è rara. I prodotti creati per l’uso quotidiano a casa, infatti, contengono una forma diluita di ammoniaca, mentre i prodotti industriali ne contengono una concentrazione molto più alta.

Leggi anche: Perché dovremmo smetterla di trascurare la pulizia delle lenzuola

Leggi anche: L’assurdo (ma legale) trucco usato dai giocatori della Russia per vincere le partite del Mondiale

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus