Me
Thailandia: liberi tutti, estratto dalla grotta anche l’allenatore
Condividi su:
ragazzi grotta
Credit: Afp

Thailandia: liberi tutti, estratto dalla grotta anche l’allenatore

Tutti gli aggiornamenti in diretta sulle operazioni di soccorso della squadra di calcio giovanile rimasta intrappolata nella grotta di Tham Luang

10 Lug. 2018
ragazzi grotta
Credit: Afp

DIRETTA 10 LUGLIO

ORE 13.40 – Liberi tutti: estratto dalla grotta anche l’allenatore

È stato estratto dalla grotta anche l’allenatore. Sono dunque tutti fuori i membri della squadra di calcio giovanile rimasta intrappolata dal 23 giugno scorso nella grotta di Tham Luanga, nel nord della Thailandia.

Dopo il ritrovamento del gruppo, avvenuto lo scorso 2 luglio, le operazioni di salvataggio sono partite domenica 8 e si sono concluse con successo.

ORE 13.10 – Estratto l’ultimo ragazzo, resta da salvare solo l’allenatore

È fuori dalla grotta anche il dodicesimo ragazzo intrappolato a Tham Luang. Lo riferisce l’agenzia nipponica Kyodo News. All’interno rimane solo l’allenatore che aveva detto di voler esser l’ultimo tratto in salvo.

I ragazzi, una volta usciti dal buio, vengono trattenuti brevemente nell’ospedale da campo, poi prelevati in elicottero e portati nell’ospedale di Chiang Rai, dove vengono tenuti in assoluto isolamento per il timore che, con il sistema immunitario indebolito, siano a rischio di infezioni.

ORE 12.15 – Estratto l’undicesimo ragazzo, ne resta uno più l’allenatore

I soccorritori hanno estratto l’undicesimo ragazzo della squadra di calcio giovanile rimasta intrappolata nella grotta di Tham Luang, nel nord della Thailandia.

Nella caverna restano solo un ragazzo e l’allenatore 25enne.

ORE 11.40 – Salvo il decimo ragazzo

E’ stato estratto dalla grotta il decimo ragazzo. Lo riferisce l’agenzia di stampa Reuters, che cita un testimone diretto.

ORE 11.15 – Estratto il nono ragazzo

I soccorritori hanno estratto il nono ragazzo del gruppo rimasto intrappolato nella grotta di Tham Luang. Lo riferisce l’agenzia di stampa britannica Reuters, che cita un testimone diretto.

Nella caverna restano a questo punto tre ragazzi, più l’allenatore 25enne.

ORE 11.00 – Ambulanza lascia il luogo dei soccorsi

Un’ambulanza è stata vista lasciare il luogo dei soccorsi, ma per il momento non ci sono conferme sul fatto che sia stato liberato il nono ragazzo.

ORE 10.40 – I ragazzi salvati non potranno andare al Mondiale

I giovani calciatori liberati dalla grotta di Tham Luang non potranno assistere alla finale dei Mondiali di calcio in Russia, in programma per domenica 15 luglio: devono restare in ospedale.

Lo ha dichiarato un responsabile del ministero della Salute thailandese, dopo che i ragazzi erano stati invitati alla finale di Mosca dal presidente della Fifa,  Gianni Infantino.

“Non possono andare, devono restare per il momento in ospedale”, ha spiegato Thongchai Lertwilairatanapong durante la prima conferenza stampa dettagliata sulle condizioni di salute dei ragazzi. “È probabile che la seguano alla televisione”, ha aggiunto.

ORE 07.30 – Al via le operazioni di salvataggio: “Gli ultimi cinque fuori tutti entro oggi”

Nonostante la forte pioggia, sono riprese le operazioni per liberare i quattro ragazzi e il loro allenatore che sono ancora intrappolati nella grotta di Tham Luang. “Devono essere tirati tutti fuori oggi”, ha affermato il responsabile dei soccorsi.

I primi 19 sub coinvolti sono stati mandati nella grotta alle 10.08 (ora locale, 5.08 in Italia). La pioggia torrenziale non ha avuto effetti sulla macchina dei soccorsi: secondo il governatore la terza operazione, quella di oggi, dovrebbe essere ancora più celere rispetto alle prime due.

Intanto il ministro della Sanità thailandese, Jesada Chokedamrongsuk, ha reso noto che gli otto ragazzi che sono stati salvati tra domenica e lunedì sono tutti in buone condizioni fisiche e mentali. “Sono tutti in un buono stato mentale e oggi nessuno ha la febbre”, ha riferito il ministro parlando all’ospedale Chiang Rai.  Due di loro, però, sono sotto antibiotici per un possibile principio di polmonite, hanno riferito fonti sanitarie.

Resteranno comunque tutti in osservazione per una settimana. Il ministro ha spiegato che sono stati sono stati sottoposti a esami del sangue e a radiografie e che sono in grado di muoversi, mangiare e parlare. Anche se restano in isolamento, alcuni dei genitori hanno potuti vederli da dietro a un vetro.

I ragazzi, di età compresa tra i 12 e i 16 anni, hanno chiesto di poter mangiare pane e cioccolata.

DIRETTA 9 LUGLIO

ORE 14.40 – Sospese per oggi le operazioni di salvataggio

Le operazioni per liberare i ragazzi e il loro allenatore dalla grotta di Tham Luang per oggi si sono concluse. Lo riferisce la Cnn, che cita un testimone che fa parte delle operazioni di soccorso di stanza all’ingresso della grotta.

Il numero totale di ragazzi estratti dalla grotta finora è di otto, mentre all’interno della caverna ne restano quattro, più l’allenatore 25enne.

ORE 14.10 – Liberato l’ottavo ragazzo

Anche l’ottavo dei ragazzi intrappolati nella grotta thailandese di Tham Luang ne è uscito. I ragazzi, una volta usciti all’aria aperta, vengono trattenuti brevemente nell’ospedale da campo, poi prelevati in elicottero e portatI nell’ospedale di Chiang Rai, dove vengono tenuti in assoluto isolamento per il timore che, con il sistema immunitario indebolito, siano a rischio di infezioni.

ORE 13.45 – Estratto dalla grotta anche il settimo ragazzo

Anche il settimo dei ragazzi intrappolati nella grotta thailandese di Tham Luang è stato liberato. Lo riferisce la Cnn precisando che nel frattempo un altro dei ragazzi tratti in salvo è arrivato nell’ospedale di Chiang Rai.

ORE 13.20 – Anche il sesto ragazzo è in salvo fuori dalla grotta

Il sesto dei ragazzi intrappolati nella grotta thailandese di Tham Luang è stato liberato. Lo riferisce James Massola, corrispondente del Sydney Morning Herald. Il ragazzo è adesso nell’ospedale da campo, in attesa di essere trasferito in quello di Chiang Rai.

ORE 12.00 – Liberato il quinto ragazzo

È stato recuperato il quinto ragazzo dalla grotta thailandese di Tham Luang. Lo riferiscono testimoni oculari, citati dai media locali e dalla Cnn. Il ragazzo è stato trasferito in ospedale.

ORE 11.00 – Prevista l’uscita del quinto ragazzo tra le 14.30 e le 15.30

Tra le 7.30 e le 8.30 ora locale (14.30-15.30 in Italia) è prevista l’uscita del quinto ragazzo del gruppo rimasto intrappolato nella grotta di Tham Luang. Dopo i quattro salvataggi di ieri, sarà il primo della giornata odierna.

Lo ha riferito il capo dei soccorsi, Narongsak Osottanakorn, nel corso di una conferenza stampa. I ragazzi che saranno tirati fuori oggi sono quelli “più preparati” a farlo.

ORE 08.35 – Riprese le operazioni di salvataggio, sub verso la grotta 

Sono riprese da pochi minuti le operazioni di salvataggio dei ragazzi intrappolati nella grotta di Tham Luang, in Thailandia. I subacquei – riferisce su twitter Davide Sutton, corrispondente di Network Ten Australia – sono entrati nella grotta, diretti verso gli otto ragazzi rimasti e il loro allenatore.

Questa seconda fase, ha aggiunto Sutton, prevede il recupero di altri quattro ragazzi, cosi come accaduto ieri. Nell’area, sorvolata adesso da un elicottero, è giunta un’ambulanza.

ORE 08.00 – Non sono ancora riprese le operazioni di salvataggio

Entra nel secondo giorno l’operazione di salvataggio della squadra di calcio giovanile rimasta intrappolata nella grotta thailandese di Tham Luang.

Dopo che ieri quattro ragazzi sono stati tirati fuori, ne restano da recuperare otto, più l’allenatore 25enne.

Le operazioni sono state sospese alle 21 di ieri, ed era stato detto che sarebbero riprese alle 8 del mattino (le 3 di notte in Italia), ma così non è stato. Si attende che le condizioni del tempo siano compatibili con una operazione complessa, che vede impegnati 90 subacquei, dei quali 50 sono stranieri. È attesa una conferenza stampa delle autorità.

8 LUGLIO

ORE 17.00 – Nell’area della grotta ha cominciato a piovere

La pioggia ha cominciato a cadere sull’area in cui sorge la grotta thailandese di Tham Luang, e dalla quale sono stati estratti oggi quattro dei 12 ragazzi che vi sono rimasti intrappolati con il loro allenatore per due settimane.

Lo riferiscono su Twitter diversi corrispondenti della stampa internazionale che si trovano sul posto. Le operazioni di recupero sono sospese e lo resteranno, hanno riferito le autorità, “per almeno 10 ore”.

ORE 15.55 – “I ragazzi usciti finora sono quattro, operazioni di salvataggio sospese per 10 ore”

“I ragazzi tirati fuori dalla grotta thailandese di Tham Luang sono quattro, e non sei come riportato dalle agenzie di stampa. La missione di recupero dei ragazzi intrappolati è stata momentaneamente sospesa”. Lo ha riferito il responsabile delle operazioni di soccorso, nel corso di una conferenza stampa. Alle 21 locali verrà fatto un punto della situazione.

I ragazzi hanno percorso 1 chilometro sott’acqua. Il capo dell’operazione, Narongsak Osottanakorn, ha detto che i soccorritori ora hanno bisogno di 10 ore per prepararsi alla prossima fase di questa operazione.

“Per oggi non è possibile proseguire, è stato usato tutto l’ossigeno a disposizione”.

L’operazione di soccorso driprenderà alle 8 del mattino di domani (ora locale, le tre in Italia).

I ragazzi finora tirati fuori dalla grotta thailandese di Tham Luang sono in “perfetta” salute”.

ORE 15.25 – Trump: “Lavoriamo a stretto contatto col governo thailandese per salvare i ragazzi”

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha improvvisamente annunciato che il suo governo sta lavorando a stretto contatto con il governo thailandese nelle operazioni di evacuazione della grotta.

Trump ha reso omaggio a non precisate “persone molto coraggiose e talentuose!”, in quello che è il suo primo commento pubblico riguardo all’operazione di salvataggio nelle grotte thailandesi.

ORE 14.35 – “Altri quattro ragazzi dovrebbero uscire a breve”  

Il tenente generale Kongcheep Tantrawanit ha detto che altri quattro ragazzi dovrebbero uscire “a breve”. Sono attualmente al “campo base” dei sub, all’interno del sistema di grotte. “Quattro ragazzi hanno raggiunto la camera tre e usciranno presto dalla grotta”, ha detto, secondo quanto riporta l’agenzia di stampa AFP.

ORE 14.20 – Governo thailandese: “Quattro ragazzi già fuori dalla grotta”

Sono quattro in tutto, per il momento, i ragazzi usciti dalla grotta di Tham Luang, in Thailandia, dove erano intrappolato dal 23 giugno scorso. Lo riferisce il governo del paese asiatico.

ORE 13.45 – I primi due ragazzi sono usciti dalla grotta

I primi due membri della squadra di football tailandese sono stati salvati, ha detto a Reuters un funzionario del soccorso locale. “Due bambini sono fuori. Sono attualmente all’ospedale da campo vicino alla grotta “, ha detto Tossathep Boonthong, capo del dipartimento sanitario di Chiang Rai e parte della squadra di soccorso. “Stiamo facendo loro esami medici. Non sono ancora stati trasferiti all’ospedale di Chiang Rai , ha detto Tossathep a Reuters.

È ufficiale: la missione di salvataggio dei 12 ragazzi, e del loro allenatore, intrappolati nella grotta in Thailandia ha avuto inizio. Lo hanno confermato le autorità nelle prime ore del mattino di domenica 8 luglio 2018.

Alle 10:00 ora locale di Mae Sai (circa le 5:00 del mattino in Italia) 18 sub del team internazionale di soccorritori – 13 provenienti da nazionalità straniere e cinque navy seals thailandesi – sono stati introdotti, due alla volta, nella cava con l’obiettivo di portare fuori i ragazzi.

Sono passati quindici giorni da quando i ragazzi sono rimasti intrappolati nella grotta, nel nord della Thailandia, lungo il confine con il Myanmar.

Il governatore locale ha definito i sub che hanno preso parte alle operazioni di salvataggio delle “all-stars” del mondo subacqueo e quelli thailandesi  “i nostri cinque migliori in assoluto”. Sul luogo dei soccorsi è atteso anche il premier thailandese Prayut Chan-Ocha, che dovrebbe arrivare domani per incontrare le famiglie dei ragazzi.

C’è molta apprensione per un’operazione di salvataggio che è molto complessa e particolarmente sfavorevole a causa della scarsa quantità di ossigeno presente nella cava, oltre che per le piogge che potrebbero tornare ad aumentare il livello dell’acqua.

Per la verità, dallo scorso sabato, non è piovuto (fatto salvo nelle ultimissime ore: una pioggia battente si è infatti riversata a circa 1.5 chilometri dal luogo della grotta) e questo ha fatto sì che l’acqua diminuisse all’interno e nelle vicinanze della grotta.

Ma le condizioni meteo, come dimostra la pioggia di queste ore, non sono promettenti per i prossimi giorni, motivo per cui le autorità hanno deciso di dare via all’operazione di soccorso proprio oggi.

Non è ancora chiaro se i ragazzi intrappolati dovranno abbandonare la grotta a nuoto, ma è stato fatto trapelare che, ad oggi, è possibile camminare lungo buona parte della cava.

Potrebbero volerci fino a due giorni prima che tutti i ragazzi e il loro allenatore riescano ad abbandonare la grotta. I ragazzi verranno fatti uscire uno a uno.

I ragazzi saranno divisi in 4 gruppi, riporta Bangkok Post. Il primo conterrà 4 persone e gli altri tre gruppi 3 persone ciascuno (l’allenatore sarà nell’ultimo gruppo).

Qui sotto un grafico mostra la fisionomia della grotta e le sue insidie.

Il governo thailandese ha pubblicato un’infografica (qui sotto) per spiegare come avverrà il salvataggio di ciascuno dei ragazzi intrappolati. Due sub accompagneranno ogni ragazzo, che indosserà una maschera completa con ossigeno. Seguiranno un percorso prestabilito e i ragazzi non verranno mai lasciati soli. Percorreranno poi un tratto della grotta a piedi, che è stato prosciugato dall’acqua, e arriveranno così alla bocca della cava da dove sono entrati il 23 giugno.

È stato anche stabilito che, qualora l’operazione andasse a buon fine,  i ragazzi tratti in salvo verranno trasferiti al Chiangrai Prachanukroh hospital, che si trova a circa 100 chilometri dalla grotta.

Le famiglie dei ragazzi sono state informate del piano di evacuazione messo a punto dalle autorità, anche se non tutte hanno dato il loro consenso all’operazione.

Nel corso della mattinata di domenica tutti i giornalisti e il personale non addetto ai soccorsi sono stati fatti allontanare dalle vicinanze della grotta per motivi di sicurezza.

“È una lotta contro il tempo”, ha detto il coordinatore dei soccorsi

I ragazzi sono intrappolati nella grotta dal 23 giugno scorso. Sono stati ritrovati da un team di soccorritori britannici dopo nove giorni (qui i video).

Ha fatto discutere il piano di Elon Musk per salvare i ragazzi intrappolati nella grotta. Ecco di che si tratta.

Di seguito foto e video delle condizioni particolarmente sfavorevoli in cui devono operare i soccorritori.

 

ragazzi grotta thailandia

Poliziotti thailandesi nei pressi dell’ingresso della cava nel nord della Thailandia questa mattina, domenica 8 luglio, a poche ore dall’inizio della missione di salvataggio. Credit: Ye Aung Thu

La vicenda

I 12 ragazzi e il loro allenatore sono stati trovati tutti vivi lunedì 2 luglio, nove giorni dopo essere rimasti intrappolati nella grotta. Circa un migliaio di soccorritori sono all’opera per tentare di mettere in salvo la comitiva.

La squadra si era addentrata nella grotta di Tham Luang, nella provincia del Chiang Rai, vicino al confine con la Birmania e il Laos, sabato 23 giugno 2018, dopo l’allenamento.

Da allora non si avevano più contatti con il gruppo.

Le piogge monsoniche aevavno bloccato l’ingresso principale e la grotta, che corre per molti chilometri sottoterra, si è riempita di fango, complicando le operazioni dei sommozzatori impegnati nelle ricerche.

ragazzi grotta

Il team di soccorritori nell’area circostante la grotta, nel nord della Thailandia. Credit: Lillian Suwanrumpha

Domenica primo luglio i soccorritori si erano avvicinati al luogo in cui si pensava potesse trovarsi la comitiva e avevano stabilito una base all’interno del complesso reticolato di grotte sotterranee.

Martedì 26 giugno sommozzatori della Marina erano riusciti a entrare nella grotta con bombole d’ossigeno e viveri, ma si erano dovuti fermare prima di raggiungere il gruppo a causa delle insufficienti condizioni di sicurezza.

Uno dei sommozzatori aveva riferito che l’acqua era così torbida che anche con le luci non si riusciva a vedere dove si stava andando sott’acqua.

I subacquei ci avevano riprovato anche mercoledì, ma erano stati bloccati dalle forti piogge che continuavano a cadere sul nord della Thailandia.

“I sommozzatori sono pronti a rientrare non appena l’acqua scenderà a un livello accettabile”, aveva fatto sapere la Marina sulla pagina Facebook.

Nelle ricerche erano stati impiegati anche droni subacquei.

I soccorritori stavano cercando un’altra via di accesso alla grotta: un’idea era quella di scavare un pozzo stretto che permetta di entrare da un passaggio alternativo.

Per gli esperti, se i ragazzi fossero riusciti a raggiungere una sala rimasta al di sopra delle acque, avrebbero avuto una possibilità di salvarsi, ma sarebbero stati comunque esposti al rischio di ipotermia e mancanza di ossigeno.

La grotta Tham Luang Nang Non è una delle attrazioni turistiche più importanti della zona, con una rete di cunicoli che si estende per 25 chilometri. Le forti piogge sono comuni nella zona, durante la stagione dei monsoni che va da maggio a ottobre.

ragazzi grotta

I giornalisti sono stati allontanati dall’area circostante la grotta. Le strade nelle immediate vicinanze sono state chiuse. Credit: Linh Pham

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus