Me
Un neonato di 5 mesi è stato ritrovato vivo dopo aver passato nove ore sepolto in un bosco
Condividi su:
neonato ritrovato bosco
Il bimbo ritrovato sepolto in un bosco

Un neonato di 5 mesi è stato ritrovato vivo dopo aver passato nove ore sepolto in un bosco

10 Lug. 2018
neonato ritrovato bosco
Il bimbo ritrovato sepolto in un bosco

Un neonato di appena cinque mesi è sopravvissuto per più di nove ore, sepolto da detriti e rami in un bosco nel Montana, negli Stati Uniti.

Il piccolo, secondo quanto riferito dalle autorità e dai medici, ha riportato solo danni lievi, nonostante il lungo tempo trascorso all’aperto con indosso solo dei vestiti bagnati.

Secondo quanto riporta il Guardian, le autorità della Missoula County sono state chiamate intorno alle ore 20 di domenica a causa di un uomo che minacciava della gente nell’area nota come Lolo Hot Springs, di competenza della Lolo National Forest.

Una volta sul posto l’uomo ha informato i poliziotti che lo stavano controllando della presenza di un bambino sepolto nel vicino bosco, senza però saper fornire dettagli utili per localizzarlo.

Messa insieme una squadra di soccorso, gli ufficiali hanno iniziato le ricerche nella foresta. Perlustrazioni che sono andate avanti per sei ore, finché uno dei ricercatori non ha sentito il pianto di un bambino intorno alle 2.30 del mattino.

Il piccolo aveva la faccia rivolta verso il suolo, era coperto di rametti e detriti ed era vestito solo di una tutina bagnata e sporca. Il tutto con una temperatura esterna di circa 8 gradi. Non proprio calda.

Il piccolo è stato quindi prontamente portato in ospedale dove gli è stato riscontrato solo qualche graffio e delle ecchimosi. Successivamente è stato affidato alla custodia della Division of Child and Family Services.

“Per tutti noi dell’Ufficio dello sceriffo, questo è ciò che può essere definito come un miracolo”, hanno dichiarato gli ufficiali.

E l’uomo fermato dalla polizia? La polizia ha parlato di un uomo di 32 anni con alcuni precedenti penali. La sua relazione con il bambino però non è stata chiarita.

Il mistero sul perché quel bambino fosse stato lasciato nella foresta dunque non è stato svelato, l’importante però è che se la sia cavata.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus