Me
Premio Strega 2018, come funziona il premio letterario più importante in Italia
Condividi su:
premio strega 2018
Il Premio Strega 2018

Premio Strega 2018, come funziona il premio letterario più importante in Italia

Tutto quello che c'è da sapere sul Premio Strega, dai finalisti al modo in cui vengono scelti i libri vincitori, dagli Amici della domenica alla premiazione

05 Lug. 2018
premio strega 2018
Il Premio Strega 2018

Oggi, 5 luglio, viene assegnato il premio Strega 2018, il più importante premio letterario italiano.

I 5 finalisti sono stati annunciati il 13 giugno 2018, la cosiddetta cinquina che concorre alla vittoria.

(A questo link abbiamo spiegato perché il Premio Strega si chiama così)

Dopo la prima scrematura avvenuta a marzo scorso, dove erano stati presentati oltre 40 titoli dagli Amici della Domenica, la storica giuria formata da personalità del mondo della cultura, si è arrivati alla seconda selezione che ha stabilito 12 libri candidati per il Premio Strega 2018, scelti dal comitato direttivo dello Strega presieduto dalla scrittrice Melania Mazzucco.

Di questi 12 ne sono stati scelti 5, tra i quali uscirà il vincitore della 72esima edizione dell’importante premio.

Il vincitore del Premio Strega 2018 viene proclamato ufficialmente il 5 luglio 2018 al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma, e riceve un compenso di cinquemila euro.

A condurre la serata è la giornalista Eva Giovannini, con ospite d’eccezione Giampiero Mughini. La serata verrà trasmessa in diretta su Rai 3 alle ore 23.

Nel 2017 il vincitore del Premio Strega è stato Paolo Cognetti con il romanzo Le otto montagne, pubblicato da Einaudi. È dal 2003 che non vince una donna. L’ultima fu Melania Mazzucco con il libro Vita.

Premio Strega 2018 | Finalisti

Helena Janeczek – La ragazza con la Leica (Guanda) – 256 voti (proposto da Marco Santagata)

Marco Balzano – Resto qui (Einaudi) – 243 voti (proposto da Pierluigi Battista)

Sandra Petrignani – La corsara. Ritratto di Natalia Ginzburg (Neri Pozza) – 200 voti (proposto da Biancamaria Frabotta)

Lia Levi – Questa sera è già domani (Edizioni E/O) – 173 voti (proposto da Dacia Maraini)

Carlo D’Amicis – Il gioco (Mondadori) – 151 voti (proposto da Nicola Lagioia)

Premio Strega 2018 | Candidati

Questi i titoli dei 12 libri candidati al Premio Strega 2018:

  • Marco Balzano, Resto qui (Einaudi)
  • Carlo Carabba, Come un giovane uomo (Marsilio)
  • Carlo D’Amicis, Il gioco (Mondadori)
  • Silvia Ferreri, La madre di Eva (NEO Edizioni)
  • Helena Janeczek, La ragazza con la Leica (Guanda)
  • Lia Levi, Questa sera è già domani (Edizioni E/O)
  • Elvis Malaj, Dal tuo terrazzo si vede casa mia (Racconti Edizioni)
  • Francesca Melandri, Sangue giusto (Rizzoli)
  • Angela Nanetti, Il figlio prediletto (Neri Pozza)
  • Sandra Petrignani, La corsara. Ritratto di Natalia Ginzburg (Neri Pozza)
  • Andrea Pomella, Anni luce (ADD Editore)
  • Yari Selvetella, Le stanze dell’addio (Bompiani)
premio strega 2018 candidati

I 12 libri candidati al Premio Strega 2018

Come si arriva alla cinquina finalista

Possono essere candidati al Premio Strega i libri pubblicati tra il tra il 1° aprile dell’anno precedente e il 31 marzo dell’anno in corso.

I libri vengono candidati dagli Amici della domenica, personalità del mondo culturale e intellettuale italiano che presentano, singolarmente, i propri preferiti. Per essere candidati basta Per essere candidati basta che un solo amico della domenica presenti il libro.

Da questa preselezione, il Comitato direttivo seleziona poi la dozzina che andrà a concorrere alla cinquina finale.

I 12 libri candidati vengono votati da una giuria di circa 660 persone così composta:

-400 Amici della domenica

-200 votanti all’estero selezionati da 20 Istituti italiani di cultura

-40 lettori forti selezionati da 20 librerie associate all’ALI

-20 voti collettivi di biblioteche, università e circoli di lettura

Ogni giurato in questa fase della votazione può esprimere 3 preferenze.

Come si assegna il Premio Strega

La seconda votazione, in cui si sceglie uno dei 5 finalisti, ha luogo a circa quindici giorni di distanza dalla prima. La giuria è la stessa della votazione precedente. Ogni amico della domenica può assegnare la propria preferenza a uno solo dei libri finalisti.

Al termine dello scrutinio della seconda votazione viene proclamato il vincitore, che riceve un premio in denaro del valore di cinquemila euro offerto dalla società Strega Alberti Benevento. Nel caso in cui risulti una parità di voti per il primo posto, il premio viene assegnato ex aequo.

Le schede sono contrassegnate dalle firme di due rappresentanti del Comitato direttivo. I voti sono anonimi.

Premio Strega 2018 | Chi sono gli Amici della Domenica

Sono circa 400 personalità del mondo della cultura, dell’arte, del cinema e della politica. Gli Amici della Domenica sono coloro che si occupano di votare i libri in concorso.

Tra gli Amici della Domenica, che rimangono tali a vita, attualmente vi sono lo scrittore Roberto Saviano, il giornalista Mario Calabresi, la scrittrice Daria Bignardi, il cantautore Francesco Guccini, il regista Paolo Sorrentino, il politico Francesco Rutelli e molti altri.

Gli amici della Domenica risalgono agli inizi del premio, che fu annunciato il 17 febbraio 1947. Il premio, secondo il suo mecenate Guido Alberti, doveva contribuire nell’Italia del primo dopoguerra alla rinascita culturale del paese. Al premio venne dato il nome del liquore prodotto dall’azienda di famiglia degli Alberti, il liquore Strega.

Da allora gli Amici della domenica, che oggi costituiscono un corpo elettorale di quattrocento persone diversamente inserite nella cultura italiana, si riuniscono ogni anno per scegliere in due successive votazioni il vincitore: la prima intorno alla metà di giugno, la seconda nella prima settimana di luglio, a Roma. A questo link l’annuario completo, con i membri dal 1947 a oggi.

Premio Strega 2018 | Comitato direttivo

I 12 candidati sono stati selezionati dal Comitato direttivo del Premio, promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e Liquore Strega con il contributo della Camera di Commercio di Roma e in collaborazione con BPER Banca.

Il comitato direttivo del Premio Strega 2018 è presieduto dalla scrittrice Melania G. Mazzucco e composto da Pietro Abate, Giuseppe D’Avino, Valeria Della Valle, Ernesto Ferrero, Simonetta Fiori, Alberto Foschini, Paolo Giordano, Gabriele Pedullà, Stefano Petrocchi, Marino Sinibaldi e Giovanni Solimine.

Premio Strega Giovani 2018 | Vincitore

La scrittrice Lia Levi ha vinto il Premio Strega Giovani 2018 con il suo libro Questa sera è già domani pubblicato dalle edizioni E/O.

Tutti i libri in concorso al Premio Strega 2018 concorrono anche allo spin-off del premio, assegnato dalla giuria composta da 500 ragazzi provenienti da 47 scuole secondarie superiori italiane ed estere, da Berlino, Bruxelles e Parigi.

Nell’edizione di quest’anno si è scelto di non sottoporre ai ragazzi il libro di Carlo D’Amicis, Il gioco (Mondadori), ritenuto inadatto ad un pubblico di giovanissimi per i temi trattati.

Chi ha vinto il Premio Strega negli ultimi 20 anni

Le otto montagne 2017 · Paolo Cognetti

La scuola cattolica 2016 · Edoardo Albinati

La ferocia 2015 · Nicola Lagioia

Il desiderio di essere come tutti 2014 · Francesco Piccolo

Resistere non serve a niente 2013 · Walter Siti

Inseparabili. Il fuoco amico dei ricordi 2012 · Alessandro Piperno

Storia della mia gente 2011 · Edoardo Nesi

Canale Mussolini 2010 · Antonio Pennacchi

Stabat Mater 2009 · Tiziano Scarpa

La solitudine dei numeri primi 2008 · Paolo Giordano

Come Dio comanda 2007 · Niccolò Ammaniti

Caos calmo 2006 · Sandro Veronesi

Il viaggiatore notturno 2005 · Maurizio Maggiani

Il dolore perfetto 2004 · Ugo Riccarelli

Vita 2003 · Melania Gaia Mazzucco

Non ti muovere 2002 · Margaret Mazzantini

Via Gemito 2001 · Domenico Starnone

N. 2000 · Ernesto Ferrero Buio

1999 · Dacia Maraini

I bei momenti 1998 · Enzo Siciliano

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus