Me

A Roma un passeggero ha costretto uno “scroccone” a pagare il biglietto dell’autobus

Il video è stato pubblicato dalla sindaca della capitale Virginia Raggi sulla propria pagina Facebook: "Ai cittadini chiedo di continuare a denunciare comportamenti scorretti e illegali che non sono più tollerabili"

Immagine di copertina

L’Atac, l’azienda municipalizzata che gestisce il trasporto pubblico della capitale, ha introdotto l’utilizzo di tornelli in entrata sugli autobus di Roma e ingresso solo dalla porta anteriore.

La sperimentazione è partita a inizio giugno, prima sulla linea periferica 669, poi sulla navetta 51 e, dal 25 giugno, sulla centralissima linea 62, che va dalla Stazione Tiburtina fino a Castel Sant’Angelo, attraversando tutti i luoghi simbolo del centro storico capitolino.

Il 3 luglio la sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha pubblicato un video sul proprio profilo Facebook che mostra il tentativo, andato fallito, di un uomo che voleva entrare in uno dei nuovi autobus dotati di tornello senza pagare il biglietto.

Il filmato è stato girato da un passeggero che sedeva nel bus e inizia con il controllore che dice all’uomo che può salire solamente se fa il biglietto.

L’uomo chiede quanto costi il titolo e quando gli viene risposto “1 euro e 50” lui risponde di non averli.

A quel punto interviene un altro passeggero che lo riprende platealmente dicendogli: “O fai il biglietto o scendi. Che gli altri pagano per te?”.

Dopo qualche attimo di tensione l’uomo si decide ad acquistare il titolo di viaggio, consentendo all’autobus di proseguire regolarmente la sua corsa.

Insieme al video, la sindaca Raggi ha scritto un lungo post in cui commenta l’accaduto definendo “scroccone” il passeggero che non voleva fare il biglietto.

“Stiamo sperimentando i tornelli sugli autobus della città. Guardate cosa accade quando i cittadini onesti scoprono gli ‘scrocconi'”, scrive Raggi.

“Siamo partiti con la sperimentazione dei tornelli sull’autobus, un’idea che è piaciuta a molti passeggeri del servizio di trasporto pubblico. Cittadini onesti che pagano il biglietto per un servizio che è di tutti”, continua il post.

“Non stupiscono quindi le reazioni indignate di chi ha reagito agli ‘scrocconi’ che volevano salire sul bus senza pagare”.

“Ecco grazie a questi tornelli non c’è evasione tariffaria. Si entra solo dalla porta anteriore e si è costretti a esibire il biglietto. Un gesto di civiltà che è prassi in altri paesi e che stiamo introducendo anche qui nella Capitale”, spiega la sindaca.

“Agli ‘scrocconi’ rispondiamo con più controlli e con questa novità introdotta da Atac e che continueremo a sperimentare. Ai cittadini chiedo di continuare a denunciare comportamenti scorretti e illegali che non sono più tollerabili”, ha concluso la prima cittadina.

Ecco il video pubblicato sul profilo Facebook di Virginia Raggi: