Me

L’inaspettato segnale che indica che una coppia è vicina alla separazione

Uno studio pubblicato sul Journal of Personality and Social Psychology ha seguito 168 coppie per 13 anni per scoprire quali segnali anticipano il divorzio e quali indicano invece un matrimonio sano e duraturo

Immagine di copertina

Anche se ogni relazione è diversa da un’altra, secondo quanto affermato da alcuni ricercatori, esiste un fattore inaspettato che è in grado di prevedere se una coppia è destinata al divorzio: un’eccessiva dose di affetto nei primi anni di matrimonio.

Lo studio, pubblicato sul Journal of Personality and Social Psychology, ha seguito 168 coppie per 13 anni per scoprire quali segnali anticipano il divorzio e quali indicano invece un matrimonio sano e duraturo.

Secondo questa ricerca, è dimostrato che le coppie che sono eccessivamente affettuose fin dai primi giorni di nozze hanno maggiori probabilità di divorziare.

“Da novelli sposi, le coppie che hanno divorziato dopo sette o più anni erano quasi ‘golosamente’ affettuose, mostrando circa un terzo di affetto in più rispetto ai coniugi che sono invece rimasti felicemente sposati”, hanno scritto gli autori dello studio.

Ma è davvero possibile che troppo affetto sia un male?

Madeleine Mason Roantree, psicologa esperta di relazioni e direttrice di PassionSmiths ha dichiarato a all’Independent: “Se ci pensi, ha senso. Alcune persone rimangono intrappolate nell’infatuazione di una relazione ed è noto che l’infatuazione non è uno stato di lunga durata”.

“Una volta che questa scompare, si deve guardare a ciò che rimane tra le due persone e se non vi è alcun legame oltre alla passione, allora la relazione rischia di andare in pezzi “, ha aggiunto Roantree.

“C’è anche il pericolo di innamorarsi di un aspetto di qualcuno, sapendo che non è duraturo o sostenibile, sperando tuttavia che le cose cambieranno”.

Susan Winter, specialista in relazioni e autrice di bestseller, è d’accordo con questa teoria: “Le emozioni esagerate (e la loro espressione fisica) sono difficili da sostenere. Questo tipo di comportamento si trova più comunemente nel periodo della luna di miele, che è una fase di breve durata che va da tre a nove mesi “.

Secondo Winter: “La vita e le sfide della vita possono diventare reali molto rapidamente. Ecco quando vedrai emergere la vera personalità di ogni partner. La persona che pensavi di aver sposato è svanita e così nasce il malcontento”.

Ovviamente ci sono delle eccezioni che confermano questa regola, come ad esempio il giorno del proprio matrimonio.

“È giusto e positivo che nel giorno del matrimonio una coppia manifesti molto affetto”, afferma Madeleine Mason Roantree.

Provare molto affetto nei confronti del proprio coniuge è un cattivo segno solamente quando i sentimenti offuscano la ragione portando a commettere errori di valutazione sull’altro.

Infatti, le coppie che si sono trovate fin da subito a vivere situazioni di conflitto e non si sono mai mostrate molto affetto reciproco hanno una ancor maggiore probabilità di separarsi.

Secondo lo studio pubblicato sul Journal of Personality and Social Psychology, queste coppie divorziano in media entro due anni.

Ulteriori segnali che indicano un imminente divorzio, secondo Winter, sono “la mancanza di impegno nella relazione e la mancanza di apprezzamento verso il proprio partner”.

“Inoltre, le coppie entrano in una routine. Stare insieme diventa un’abitudine, piuttosto che un’avventura continua”, continua Winter. “È facile diventare compiacenti. È qui che rinunciamo ad aggiungere valore alla relazione e iniziamo a dare per scontato il nostro partner, due fattori chiave che portano al divorzio”.

Secondo gli autori dello studio, per far si che un matrimonio abbia successo, occorre un affetto costante e incrollabile verso il proprio partner.

Leggi anche: Per la scienza la paura delle relazioni è una fobia e ha un nome preciso, ma può essere superata