Me

Fantozzi: 10 scene indimenticabili per ricordare Paolo Villaggio

Il 3 luglio 2017 moriva Paolo Villaggio. A farlo entrare nella cultura popolare italiana è stato il personaggio del ragionier Ugo Fantozzi, emblema dell’uomo medio italiano. Lo ricordiamo con alcuni film celebri

Immagine di copertina
Il ragionier Fantozzi, il personaggio più celebre di Paolo Villaggio

Il 3 luglio 2017 moriva a Roma, a 84 anni, Paolo Villaggio. L’attore era ricoverato al Policlinico Gemelli.

Era nato a Genova il 30 dicembre 1932 e ha interpretato, al cinema e in televisione, numerosi personaggi comici e grotteschi. A farlo entrare nella cultura popolare italiana è stato il personaggio del ragionier Ugo Fantozzi, emblema dell’uomo medio italiano.

Tra gli altri personaggi da lui interpretati ricordiamo il professor Kranz e Giandomenico Fracchia.

Nella sua carriera Villaggio ha recitato anche con Fellini, Olmi e Monicelli. È stato inoltre scrittore, sceneggiatore e doppiatore.

Ha ricevuto vari riconoscimenti, tra cui il David di Donatello come miglior attore protagonista e il Leone d’Oro alla carriera.

Abbiamo scelto di ricordare uno dei più famosi attori italiani con 10 scene indimenticabili del suo personaggio più noto: il ragionier Fantozzi:

La partita di calcio tra scapoli e ammogliati – Fantozzi (1975)

Il ragionier Filini è l’organizzatore di tante manifestazioni ricreative tra i dipendenti della Megaditta. Una di queste è la tradizionale partita di calcio tra scapoli e ammogliati, che si svolge in un campetto di periferia.

La tragica “Coppa Cobram” – Fantozzi contro tutti (1980)

Il direttore ereditario della Megaditta muore di rosolia: il suo posto viene preso, con scelta tramite sorteggio, dal visconte Cobram, un fanatico di ciclismo, che obbliga tutti i dipendenti a duri allenamenti in sella alla bicicletta e poi organizza una corsa ciclistica chiamata in suo onore “Coppa Cobram”.

Fantozzi accompagna il Megadirettore Clamoroso Duca di Semenzara al casinò – Il secondo tragico Fantozzi (1976)

Fantozzi viene sorteggiato per accompagnare il superstiziosissimo Megadirettore Clamoroso Duca Conte Pier Carlo Ing. Semenzara al casinò.

Arriverà a ricoprire le più alte cariche nella Megaditta, almeno finché la fortuna non abbandonerà il Conte.

La partita a biliardo con il Conte Catellani, gran maestro dell’ufficio raccomandazioni – Fantozzi (1975)

Il ragionier Fantozzi sfida il Conte Catellani, gran maestro dell’ufficio raccomandazioni e promozioni in una storica partita a biliardo.

Dopo l’ennesimo “coglionazzo” il nostro Ugo si esibisce in un rinterzo ad effetto con birillo centrale.

La tragica cena a casa della Contessa Serbelloni Mazzanti Vien Dal Mare – Il secondo tragico Fantozzi (1976)

Mitica cena a casa della Contessa Serbelloni Mazzanti Vien Dal Mare.

Dopo qualche problema all’ingresso della villa, Fantozzi fa un po’ a botte con le pietanze e a Filini non andrà molto meglio di lui.

Campagna regione lazio

Seratona con Filini e Calboni all'”Ippopotamo” – Il secondo tragico Fantozzi (1976)

Calboni organizza un’uscita a 3 con Filini e Fantozzi all'”Ippopotamo”, un locale notturno.

Tra Prunella Ballor, scotches, creppess e peluches la serata finisce malamente.

Ad un certo punto finiscono i soldi e così: “Filini, facci lei!”.

La corazzata Potemkin è una “cagata pazzesca!” – Il secondo tragico Fantozzi (1976)

Il professor Guidobaldo Maria Riccardelli, superiore di Fantozzi e appassionato di cinema d’essai, obbliga da anni dipendenti e famiglie a recarsi almeno una volta la settimana al cineforum aziendale.

Ma un giorno il ragionier Fantozzi si ribella prendendo in ostaggio colui che ha costretto lui e i suoi colleghi ad interminabili e noiose proiezioni di film russi anche nel giorno in cui andava in onda la partita Italia – Inghilterra.

La sveglia di Fantozzi – Fantozzi (1975)

 La battuta di caccia – Il secondo tragico Fantozzi (1976)

Insieme all’amico e collega Filini, Fantozzi partecipa ad una battuta di caccia in una zona apparentemente sconosciuta.

“Cazzi quella gomena!” – Fantozzi contro tutti (1980)

Filini e Fantozzi sono invitati in barca dal direttore Piermatteo Barambani. Naturalmente ne capiteranno di tutti i colori.